domenica, 19 Gennaio, 2020

NEWS DAL MONDO DELLA RICERCA

ricerca

Le nuove frontiere della tavola periodica

Nel gennaio 2016, l’Unione internazionale per la chimica pura e applicata (IUPAC) battezzava quattro nuovi elementi scoperti pochi anni prima, assegnando loro un posto nella Tavola Periodica. Si tratta di elementi non metallici cosiddetti “superpesanti”, che non si osservano in natura se non grazie a particolari acceleratori di particelle – dove, più che scoprirli si fabbricano, letteralmente, confermando le previsioni teoriche - e che hanno riempito le caselle mancanti della settima e ultima riga della tavola (numeri atomici 113, 115, 117 e 118). Questo che si appena concluso è stato un decennio piuttosto prolifico nella produzione in laboratorio di elementi simili, sei in tutto. Così come siamo abituati a vederla, sembrerebbe che con l’Organessum (il n° 118) la schematizzazione introdotta...

Rubriche