Per una ricerca scientifica africana

africaQuale futuro per la ricerca in Africa? Un articolo dello scorso luglio pubblicato sulla rivista Nature lamentava preoccupazioni sull’impegno futuro del G8 e sui i progetti già iniziati ma ancora rimasti incompiuti, nonostante i soldi già investiti. OggiScienza ha raggiunto al telefono Francisco Baralle, scienziato dell’International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology (ICGEB), di Trieste, che lo scorso 27 agosto ha pubblicato su Nature un commento all’articolo originale dove sottolinea che nonostante le evidenti difficoltà in Africa esiste anche un ‘impegno concreto come quello dell’ICGEB che nel 2007 ha inaugurato la sua sede di Città del Capo

Ascolta l’intervista integrale di OggiScienza a Francisco Baralle

Federica Sgorbissa
Federica Sgorbissa è laureata in Psicologia con un dottorato in percezione visiva ottenuto all'Università di Trieste. Dopo l'università, ha ottenuto il Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste. Da qui varie esperienze lavorative, fra le quali addetta all'ufficio comunicazione del science centre Immaginario Scientifico di Trieste e oggi nell'area comunicazione di SISSA Medialab. Come giornalista free lance collabora con alcune testate come Le Scienze e Mente & Cervello.

1 Commento

  1. QUALE FUTURO PER LA RICERA TRA EU e AFRICA ?
    questo e il tema Dibattuto alla Universita di Firenze , per programmare iniziative progettuali sulla base della programma EU FP7 2010-13 sulle seguenti attivita :

    Activity 2.2 Fork to farm: Food (including seafood), health and well being KBBE.2010.2.2-03: Identifying research needs on malnutrition in Africa – (Mandatory Africa) laura.alexandrescuATec.europa.eu

    — Activity 2.3 Life sciences, biotechnology and biochemistry for sustainable non-food products and processes KBBE.2010.3.5-02: Coping with water scarcity in developing countries: Role of biotechnology in water treatment – Mandatory ICPC (Africa);jens.hoegelATec.europa.eu

    Stiamo ricercando pertanto un ampio partenariato Europeo ed Africano capace di correlare Universita e Impresa per la soluzione dei Problemi della Malnutrizione in Africa e della Scarsita dell’ Acqua.

    Coloro che fossero interessati as approfondire tali tematiche potranno mandare un e mail a Paolo Manzelli , pmanzelli@gmail.con , http://www.edscuola.it/lre.html , Firenze 04/SETT/2009

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: