Un pizzico di curry contro i tumori

Polvere di curry al mercato di IstanbulUna nuova ricerca conferma le presunte attività anticancerogene della curcumina, una molecola contenuta nelle spezie del curry.  Ricercatori del Cork Cancer Research Centre in Irlanda, hanno appena pubblicato sul British Journal of Cancer i risultati di uno studio fatto per analizzare le proprietà terapeutiche di alcuni composti naturali

I dati ottenuti in laboratorio mostrano che la curcumina è in grado di uccidere efficacemente le cellule tumorali. In particolare essa agisce sulle cellule del tumore dell’esofago, il nono tumore più frequente al mondo per il quale meno del 20 percento dei pazienti sopravvive a 5 anni dall’insorgenza della malattia.

I ricercatori del gruppo di Sharon McKenna hanno aggiunto dosi sempre maggiori della sostanza alle cellule in coltura e hanno osservato che dopo 24 ore di trattamento, la percentuale di cellule morte era sorprendentemente più alta rispetto alle cellule di controllo non trattate.

La curcumina è una sostanza naturale, è infatti il principale componente biologicamente attivo del turmerico, una pianta della famiglia dello zenzero, che viene polverizzata e usata come ingrediente del curry.

Il meccanismo attraverso il quale la curcumina uccide le cellule tumorali resistenti agli altri trattamenti chemioterapici è ancora sconosciuto. Si è osservato che le cellule iniziano un processo molecolare che le porta all’autodistruzione, ma prima di comprendere cosa lo innesca sarà necessario compiere ulteriori studi.

È senz’altro prematuro e azzardato parlare di una vera e propria cura per il cancro, ma questi dati offrono incoraggianti prospettive riguardo all’uso di sostanze naturali nelle terapie antitumorali.

4 Commenti

  1. Cari colleghi, la importanza delle curcumina, cosi come di molti altri prodotti Nutraceutici Naturali , ci ha convinto delle necessita di realizzare una Virtual Entreprise di Ricerca per la creazione di Impresa per la profuzione nutraceutica in relazione agli sviluppi delle nutrigenomica.

    La costruenda NUTRA-SCIENZA tra Universita ed impresa sta ottenendo un ampio consenso che si sta espandendo anche e livello Europeo ed internazionale.
    vedi NUTRA SCIENZA in in :http://www1.unifi.it/dipchimica/CMpro-v-p-212.html

    Maggiori informazioni a : Paolo Manzelli 055/4573135

  2. Infatti io da tempo utilizzo un prodotto: “Detossi.Mu” che contiene, tra i vari componenti fitoterapici, anche Curcuma (Curcuma Longa – rizoma). Lo si trova in farmacia. Per chi volesse avere qualche info in più può trovare la sceda tecnica nel sito http://www.musrl.it
    Complimenti alla redazione di OggiScienza per il suo lavoro.
    Un saluto ai lettori
    Mario Santi

  3. E forse sufficiente consumare curcuma anzichè curry? immagino che la curcumina si trovi nella curcuma. E’ così? grazie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: