martedì, Settembre 28, 2021
PODCAST

Seconda puntata di In transito: l’ospedale

Il podcast che racconta, puntata dopo puntata, il viaggio delle persone che affrontano il cambio di genere

Il podcast In transito racconta il percorso che affronta chi, in Italia, non si riconosce nel genere o nel sesso assegnato alla nascita. Si tratta di un percorso lungo, complesso, a tratti sofferto, ma che al tempo stesso è ben codificato sia dalla legge che dai protocolli medici.
Attraverso le voci di professionisti che lavorano nell’ambito, e le storie delle persone che hanno vissuto una transizione in prima persona, abbiamo ripercorso le tappe di questo viaggio. Siamo partite da un consultorio specializzato, siamo passate per ambulatori di psicologi e medici, ci siamo sedute nella sala d’attesa di un reparto di chirurgia, nello studio di un’avvocata e nell’aula di un tribunale.

—-

Una volta che lo psicologo del consultorio dà il via libera, il percorso può proseguire all’ospedale (che nel nostro caso è quello di Cisanello, a Pisa). Qui la palla passa all’endocrinologo che, con uno psichiatra, valuta la situazione e prescrive gli ormoni. La terapia rappresenta un punto di non ritorno: gli ormoni infatti cambiano per sempre alcune caratteristiche fisiche e del carattere. Alcune, ma non tutte, perché per alcune persone il percorso prosegue con una o più operazioni chirurgiche.
La chirurgia è solo una possibilità, non una tappa obbligata del percorso, ma sono diverse le persone che ogni anno decidono di entrare nelle liste di attesa dei centri specializzati.
Cliccate sul player per ascoltare il podcast!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Viola Bachini
Mi occupo di comunicazione della scienza e della tecnologia. Scrivo su giornali e riviste, collaboro con case editrici di libri scolastici e con istituti di ricerca per la comunicazione dei risultati al grande pubblico. Ho fatto parte del team che ha realizzato il documentario "Demal Te Niew", finanziato da un grant dello European Journalism Centre e pubblicato in italiano sull'Espresso (2016) e in spagnolo su El Pais (2017). Sono autrice del libro "Fake people - Storie di social bot e bugiardi digitali" (Codice - 2020).
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: