AMBIENTE

Una finestra sul futuro. Diamo uno sguardo alle nuove frontiere della ricerca e ai protagonisti che rendono possibile il progresso della scienza.

DNA ambientale per studiare le migrazioni dei pesci

AMBIENTE – Qualche tempo fa abbiamo parlato delle straordinarie possibilità offerte dal DNA ambientale (eDNA), che permette per esempio di sfruttare i campioni idrici usati per le analisi chimiche come piccole librerie di biodiversità, utili per conoscere le specie che vivono in un determinato ecosistema. Il ragionamento alla base è molto semplice: ogni [...]

14 aprile 2017 // 1 Commento

Anche le formiche soccorrono i feriti

AMBIENTE – Pochi giorni fa parlavamo di un recente studio che ha confermato il social buffering nei pesci zebra: per questi pesciolini, poter vedere il banco vuol dire essere più tranquilli e riprendersi più velocemente dallo stress di un pericolo scampato. Ma l’aiuto tra animali può assumere infinite forme: una di queste è un comportamento di salvataggio [...]

13 aprile 2017 // 2 Commenti

Una nuova strategia contro la stella che devasta le barriere coralline

AMBIENTE – Il potenziale invasivo della stella marina corona di spine, che in una stagione riproduttiva può produrre oltre 100 milioni di larve, è pari solo a una cosa: il suo appetito. Questa stella, la specie Acanthaster planci, è infatti particolarmente ghiotta dei polipi, i “mattoncini” che formano molte delle barriere coralline più splendide del [...]

12 aprile 2017 // 4 Commenti

Pescati con il cianuro: la ricerca chimica in aiuto dei pesci tropicali

AMBIENTE – Secondo un rapporto della National Oceanic and Atmospheric Administration americana, pubblicato nel 2008, fino al 90% dei pesci tropicali che arrivano negli acquari statunitensi è stato catturato con il cianuro di sodio. Una pratica illegale ma ancora molto diffusa per poter soddisfare la richiesta di pesci d’acquario; se da una parte molti negozi [...]

4 aprile 2017 // 1 Commento

Fang blenny, il morso che stordisce

AMBIENTE – A guardarlo negli occhi con attenzione, il pesce in foto sembra quasi sfidare chi lo guarda ad avvicinarsi. Come se stesse serbando qualcosa. E in effetti è così. I fang blenny, anche noti come poison-fang blenny e sabre-tooth blenny, sono quello che si dice un nomen omen. Si tratta di piccoli pesci del genere Meiacanthus, famiglia Blenniidae (quelle [...]

31 marzo 2017 // 3 Commenti

Coleotteri d’alta quota per studiare il cambiamento climatico

AMBIENTE – Una spedizione di ricerca internazionale ad alta quota, per studiare i cambiamenti climatici in corso in tre dei grandi gruppi montuosi del pianeta, Alpi, Pirenei e Ande, e le conseguenze per biodiversità ed ecosistemi. I protagonisti? Sono i carabidi, una famiglia di coleotteri diffusa in tutto il mondo e utilissima come “specie sentinella” [...]

29 marzo 2017 // 4 Commenti

Kea, la risata contagiosa dei pappagalli neozelandesi

AMBIENTE – Il kea, Nestor notabilis, è l’unico pappagallo di montagna del mondo ed è endemico della Nuova Zelanda, nelle Alpi meridionali. Con il suo piumaggio verde oliva, scarlatto sotto le ali e dietro la nuca, è probabilmente tra le specie di uccelli più facilmente riconoscibili del mondo. Ma a renderlo noto è stata in particolare la sua indole da [...]

22 marzo 2017 // 6 Commenti

Cetacei: il costo della fuga

AMBIENTE – Quando un cetaceo scappa da un sonar a basse frequenze, il movimento richiede oltre il 30% di energia in più rispetto a quella che userebbe normalmente. Lo ha quantificato un nuovo studio guidato dalla biologa Terrie Williams dell’Università della California, esperta di ecofisiologia dei grandi mammiferi che da molti anni studia il rapporto tra il [...]

17 marzo 2017 // 1 Commento

Gabon, in 10 anni sterminati 25000 elefanti

AMBIENTE – Nel giro di dieci anni il Gabon ha perso più dell’80% dei suoi elefanti africani delle foreste (Loxodonta cyclotis), qualcosa come 25 000 animali finiti vittime del bracconaggio. Sono i numeri impressionanti riportati da uno studio appena pubblicato su Current Biology: gli scienziati, amareggiati, sono rimasti stupiti di trovare un crollo simile in un [...]

22 febbraio 2017 // 1 Commento