giovedì, Febbraio 21, 2019

RUBRICHE

Diplomazia, curiosità, gravidanza o narrativa: OggiScienza offre una visione unica della scienza attraverso sue rubriche.

IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Omeopatia: facciamo il punto

OMEOPATIA - L’omeopatia è forse la più quotata delle medicine alternative, certamente la più pubblicizzata. Non c’è farmacia che non abbia in bella mostra la scritta “Omeopatia”, ne sentiamo parlare alla radio e in televisione, alcuni quotidiani ospitano rubriche specializzate. Non è semplicemente roba da guaritori: la prescrive regolarmente un numero significativo di medici, anche se solitamente in combinazione con i trattamenti “tradizionali”. Non è nemmeno un fenomeno legato all’ignoranza: le rilevazioni Istat mostrano che viene usata soprattutto dalle persone più istruite (i laureati vi fanno ricorso in media più del doppio di chi ha la licenza elementare). [Continua a leggere su Queryonline]
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Omeopatia: le basi

OMEOPATIA - L’omeopatia deve la sua nascita al medico tedesco Samuel Hahnemann (1755 – 1843), il quale, traducendo un’opera del medico e chimico scozzese William Cullen, è colpito da ciò che legge sulle proprietà della corteccia di China, importata dal Perù il secolo precedente e presentata – giustamente – come arma eccellente contro le febbri malariche. [continua a leggere su Queryonline]
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Caramelle

OMEOPATIA - Tutti vorremmo far prendere agli altri i nostri rimedi alternativi, un grog contro il raffreddore, ma a nessuno di noi vien in mente di dare saccarosio in pillole o 6 gocce d’acqua tre volte al dì a un bambino deidratato dal colera, vero? Vero? Volontari arrivano ad Haiti per fare proprio quello, sono di Homeopathy World Community o di Homeopathy without Borders North America. L’Organizzazione mondiale della sanità e le altre Ong umanitarie li tengono lontani dai propri ospedali, così costruiscono ambulatori con a fianco la scuola infermiere. Locali puliti, arieggiati, niente strumenti complicati e minacciosi, niente corsie dall’odore acre, niente ricoveri. Posti allegri, con i giocattoli, una piccola foresteria per ospitare chi è venuto da lontano e riparte l’indomani. Ce ne sono in Bolivia, Sri Lanka, India, ex-Jugoslavia, Africa subsahariana, senza contare le iniziative individuali.
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Si chiudono i rubinetti per l’Omeopatia inglese

Tra lo stop al suo utilizzo sugli animali, associazioni di medici che chiedono la revoca dei finanziamenti pubblici, campagne volontarie di sensibilizzazione e imbarazzanti scoop, nel Regno Unito si registra un'inversione di tendenza sull'Omeopatia. Vediamo i dettagli. OMEOPATIA - Da un po' di tempo l'Omeopatia non se la passa molto bene in Gran Bretagna. La stessa campagna 10:23 è partita da Merseyside a fine 2009 e quindi, grazie alla Rete, alla comunicazione fatta da esponenti eccellenti del movimento scettico come il biologo Richard Dawkins (Richard Dawkins foundation for reason and...
IL PARCO DELLE BUFALE

L’adulatore – II

IL PARCO DELLE BUFALE - Nel suo articolo dell'8 gennaio 2011 sul web della Stampa, il professore a contratto di omeopatia all'università di Torino Alberto Magnetti, docente da vent'anni della materia, riconosce ormai a Stefano Dalla Casa di averla definita come egli meglio non avrebbe saputo. A nome del collega e dell'editore SISSA-Medialab, la custode ringrazia il prof. Magnetti per aver rispettato le norme dei Creative Commons sull'utilizzo dei materiali di OggiScienza; ricopiato pari pari la dicitura della custode che nel nuovo contesto promuove il dott. Dalla Casa a esperto di omeopatia, procurando alla redazione...
IL PARCO DELLE BUFALE

L’adulatore

IL PARCO DELLE BUFALE - L'imitazione è la forma più sincera dell'adulazione, diceva il reverendo Colton. Il collega Stefano Dalla Casa annovera tra i propri adulatori Alberto Magnetti, omeopata e professore a contratto di omeopatia all'università di Torino. Il 29 giugno 2010 su Oggi Scienza, il dottor Dalla Casa scriveva Recentemente, come riporta TG Leonardo, il premio Nobel per la medicina Luc Montagnier (a sx) ha affermato di avere le prove sperimentali che conferirebbero basi scientifiche all’omeopatia. L’omeopatia è una disciplina per la quale certe sostanze, se estremamente diluite e successivamente sottoposte...
IL PARCO DELLE BUFALE

Contro lo stress da rientro delle vacanze

IL PARCO DELLE BUFALE - In un ampio "speciale omeopatia", la multinazionale Guna di Alessandro Pizzoccaro rivela tra l'altro di aver scoperto la "sindrome da stress da rientro", la quale a vacanza ultimata ci affligge puntualmente con Senso di stordimento, calo dell'attenzione, mal di testa, digestione difficile, raffreddore, mal di gola, tosse, tensione e dolori muscolari, calo della libido, insonnia, stanchezza sono solo alcuni dei sintomi che viviamo una volta messo piede a terra dalla scaletta dell’aereo che ci riporta in città...
IL PARCO DELLE BUFALE

Provata l’efficacia dell’Omeopatia…BAZINGA!

Gli ingredienti sono i soliti: acqua, zucchero e camici bianchi, ma questa volta c'è qualcosa di diverso: un test clinico prova la validità dell'approccio omeopatico al trattamento delle artriti. A meno che non si legga lo studio coi risultati IL PARCO DELLE BUFALE - Pubblicato il 13 novembre su Rheumatology, Homeopathy has clinical benefits in rheumatoid arthritis patients that are attributable to the consultation process but not the homeopathic remedy: a randomized controlled clinical trial da un team di ricerca sulla CAM (acronimo di Complementary and Alternative Medicine) dell'università di Southampton è...
CRONACAIL PARCO DELLE BUFALE

Se l’omeopatia “fa la furba” sulle pagine di “la Repubblica”

NOTIZIE - Adesso mi arrabbio. Seriamente. Stamattina leggo su la Repubblica questo articolo. Sia chiaro: qui viene fatta una cosa illegale. In Italia vantare proprietà terapeutiche e fare pubblicità in questo senso a prodotti che farmaci non sono (e farmaci, nel nostro Paese, sono solo quei prodotti che hanno seguito un preciso iter clinico, che fornisca alle autorità competenti una serie di dati chimico-fisici, biologici, microbiologici, farmacologici, tossicologici e di sperimentazione clinica che ne provino scientificamente la sicurezza, la qualità e l’EFFICACIA) è VIETATO. Non c’è un solo prodotto omeopatico in Italia che sia registrato come farmaco (rientrano tutti nella categoria “integratori alimentari”). Nell’articolo su Repubblica però i rimedi omeopatici vengono persino definiti “vaccini immunostimolanti” e come se non bastasse si forniscono prescrizioni mediche specifiche per ogni malanno: cliccate sulle immagini, potrete leggere il nome del prodotto più adatto non solo a curare, ma addirittura a prevenire, ogni malanno (e come e quanto prenderne).
1 103 104 105 106
Page 105 of 106