RUBRICHE

Diplomazia, curiosità, gravidanza o narrativa: OggiScienza offre una visione unica della scienza attraverso sue rubriche.

Esternazione sciovinista

IL PARCO DELLE BUFALE - Anche il Corriere della Sera ha riferito della bella sorpresa, per i climatologi, uscita dagli Archivi nazionali di Fontainebleau, Francia. L'articolo riservava ulteriori sorprese. Quanto a storia del clima, noi francesi non arriviamo alla caviglia dei britannici e la cosa un po' ci pesa. Hanno i registri dei Lloyds di Londra e della Compagnia delle Indie, le osservazioni affidate ai diari dai reverendi anglicani che a Cambridge e Oxford avevano studiato "filosofia naturale", quattrocento anni di documentazione. Noi invece, alla Rivoluzione abbiamo fatto degli archivi di nobili ed ecclesiastici. Ma abbiamo appena ricuperato un paio di secoli. Nello scantinato di un edificio "ereditato dalla NATO" e chiuso dal 2005 per i lavori di bonifica dell’amianto, sono appena stati ritrovati 6.300 faldoni pieno di annotazioni affascinanti. Tra questi, scrive la collega del Corriere [...]

11 gennaio 2012 // 1 Commento

2084: il ministero della salute olistica – via Medbunker

IL PARCO DELLE BUFALE - Certo, la medicina moderna ha estirpato flagelli mortali dal pianeta, il trattamento rapido ed efficace di malattie una volta fulminanti ora è ordinaria amministrazione, la ricerca ci svela sempre più segreti su come funziona il nostro organismo e crea così continuamente le basi per ripararlo e scegliere le politiche migliori non solo per la nostra salute, ma per quella pubblica...ma dov'è il cuore? Questo desolante riduzionismo scientista lascerà mai spazio alla vera medicina, tipo quella secondo cui è possibile curarsi con l'acqua, o che può debellare il cancro con il bicarbonato (perché il cancro, casomai non lo sappiate, in realtà è un fungo)? Medbunker, parafrasando 1984 di George Orwell, immagina come andrebbero le cose se davvero le pseudoscienze salissero in cattedra (e nei parlamenti). Ecco i primi paragrafi del racconto. Distopia? 2084: il ministero della salute olistica Sposto appena il lembo del lenzuolo per guardare in faccia ciascuno di quegli uomini riuniti al mio capezzale. Tutti vestiti di bianco ma non come lo erano i medici di una volta, loro avevano una specie di tunica, candida, liscia e stirata. C'era caldo ed umido, la combinazione peggiore per chi non è in perfetta forma, ti senti soffocare anche se respiri benissimo ed io benissimo non respiravo [...]

3 gennaio 2012 // 3 Commenti

I campioni del 2011

COSTUME E SOCIETÀ – In attesa dei personaggi dell’anno a cura di Nature e Science, The Scientist pubblica la top 5 dei più chiacchierati dai media scientifici e non. Commenti e link della custode. 1. Diederik Stapel, ex professore all’università di Tilburg, nei Paesi Bassi, detto il “golden boy” della psicologia sociale europea, [...]

20 dicembre 2011 // 0 Commenti

Associata a delinquere

IL PARCO DELLE BUFALE - A settembre, il Corriere della Sera vinceva il premio per la disinformazione sul clima "A qualcuno piace caldo" assegnato dal gruppo di Climalteranti. A novembre, il direttore Ferruccio De Bortoli lo ritirava durante una cena da lui offerta a tre ricercatori del gruppo che ricambiavano il pasto con cinque grafici zeppi di dati. Ieri, un articolo in prima pagina li accusava di gravi malefatte. La custode, che ricercatrice non è ma sa l'inglese, fa parte del comitato scientifico di Climalteranti. Perciò si vanta di essere inclusa dalla "grande firma" Pierluigi Battista fra i mascalzoni che hanno truffato il suo Direttore. In cambio di, per esempio, piovra al forno con purée di fave, gli avevano, per esempio, consegnato una ricostruzione storica dell’estensione del ghiaccio marino artico negli ultimi 1450 anni, uscita il 24 novembre su Nature. Il Corriere non ci è cascato. In mezza giornata Pierluigi Battista si è letto tutti i documenti (1) approvati al vertice su clima che si teneva in Sudafrica e scrive [...]

14 dicembre 2011 // 9 Commenti

Carta canta?

IL PARCO DELLE BUFALE - Dopo più di 13 anni il "metodo Di Bella" continua a essere tenuto a galla dai media. Recentemente Il Giornale ha dedicato addirittura uno speciale a questa presunta terapia, e vale la pena di spendere qualche parola in proposito visto che, mentre da una parte si ventila il (solito) complotto della medicina/scienza "ufficiale" che si contrappone agli "eretici", dall'altra si citano delle vere e proprie pubblicazioni (che in qualche modo, evidentemente, non farebbero parte della scienza "mainstream", tanto per variare il vocabolario) a supporto di questo "metodo", mai riconosciuto come la rivoluzionaria e definitiva terapia anti-tumore descritta da alcuni giornalisti. [...]

2 dicembre 2011 // 114 Commenti

È solidale anche la custode

IL PARCO DELLE BUFALE – La storia di un piccolo cacciatore di bufale che non arretra quando viene caricato da un bullo potrebbe favorire vocazioni, spera la custode sempre ottimista. In Gran Bretagna è in corso da quest’estate la sottoscrizione “Speranza per Laura”, per mandare una bambina nella clinica di Houston, Texas. dove il dott. Stanislaw [...]

1 dicembre 2011 // 3 Commenti

Climagate II – La minestra riscaldata

IL PARCO DELLE BUFALE - Prima del vertice sul clima a Copenaghen nel 2009, vennero messi on line 1.200 mail e documenti rubati alla Climatic Research Unit dell'università dell'East Anglia. Ieri sono stati pubblicati altri 5.000 mail, su un totale di circa 220.000 scambiati da centinaia di ricercatori tra il 1995 e il 2009. In occasione del vertice di Durban che inizia domenica e con le stesse modalità, un certo "RC" annuncia un miracolo sul blog di Steven McIntyre, "revisore del clima" e consulente di aziende minerarie. A distanza di qualche giorno, da McIntyre, Anthony Watts (1) e altri blogger molto seguiti da chi "non crede" all'effetto serra della CO2 prodotta da attività umane, "RC" posta il link dal quale scaricare la refurtiva. E' sempre quella, precisa l'università dell’East Anglia, senza pronunciarsi sulla genuinità della merce [...]

24 novembre 2011 // 2 Commenti

La retroguardia non s’arrende

IL PARCO DELLE BUFALE - L’illustre prof. Franco Battaglia torna a occuparsi di clima, reduce di tre mesi di vacanza che avevano fatto temere un'estromissione dal Giornale dopo i coraggiosi contributi televisivi dato alla vittoria del no alle centrali nucleari. Il 30 novembre interveniva a proposito dell’editoriale di Nature sui risultati di BEST, vedi bufala precedente, messi sul sito del gruppo prima ancora di uscire su una rivista. L’editoriale dell’ultimo numero invita gli scienziati a inviare articoli sul tema del clima: nulla di strano, direte voi. Peccato che esordiscano così: «sono benvenuti risultati di ricerca che confermino i cambiamenti climatici antropogenici». Peccato che “antropogenici” non c'è in tutto l'editoriale. La frase citata fra virgolette viene dal sottotitolo: Risultati che confermano i cambiamenti climatici sono benvenuti, anche se resi pubblici prima della peer review [...]

10 novembre 2011 // 1 Commento

“Mistificazione squallida”

IL PARCO DELLE BUFALE - Con la perizia già ammirata qui, sul sito "scientifico" Astronomia, l'ing. Vincenzo Zappalà partecipa alla rissa tra "scettici" veri e falsi suscitata dai risultati del gruppo Berkeley Earth Surface Temperatures, detto BEST, che confermano il riscaldamento globale tuttora in corso. Come sanno i fan del serial più divertente dell'anno, il gruppo BEST è finanziato anche dai fratelli Koch, miliardari del petrolio e del carbone noti per il sostegno ai candidati alle prossime elezioni presidenziali solo se affermano che il riscaldamento globale è una truffa ordita da scienziati eco-comunisti per distruggere l'America. Il coordinatore del gruppo BEST, Richard Muller, ha ammesso con propria "sorpresa" - e, si presume, dello sponsor - che i truffatori avevano fatto un lavoro onesto e accurato. Delusi, gli "scettici" insultano con epiteti vari i "traditori" ai quali avevano accordato piena fiducia e promesso che avrebbero elogiato qualunque risultato avessero ottenuto [...]

9 novembre 2011 // 0 Commenti

I principi liberali

Sul Giornale prosegue "la serie di articoli su internet visto da destra, per evidenziare come sia possibile un altro web, in linea con i principi liberali." Il 16 ottobre, il quotidiano elogiava la divulgazione scientifica fatta da Climate Monitor. Matteo Secchi è entusiasta, ci ha trovato un'oasi di ragionevolezza nel deserto culturale della vulgata del riscaldamento globale, una smagliatura di informazioni corrette... [...]

19 ottobre 2011 // 3 Commenti