domenica, Ottobre 20, 2019
search result for:
omeopatia
PODCAST

MrPod – Omeopatia: cosa cambia se i prodotti vengono registrati?

MRPOD - È notizia di questi giorni: i prodotti omeopatici diventano certificati. L’Italia infatti recepisce una direttiva europea del 2006 in base alla quale anche i rimedi alternativi devono seguire un iter di registrazione prima di essere immessi sul mercato. A occuparsi del censimento di qualcosa come 30 mila prodotti in commercio – sarà l’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco. Mentre le aziende del settore si sfregano le mani, perché potranno finalmente mettere sul mercato nuovi preparati sia in Italia che all’estero, c’è chi parla di svolta storica per il riconoscimento ufficiale della medicina non convenzionale. Volano parole grosse, come “equiparazione”. Ci s’illude che i prodotti omeopatici, da ora in poi, saranno sottoposti a uguali controlli e, quindi, acquisiranno finalmente pari dignità dei farmaci tradizionali. O, al contrario, se non dovessero superare gli esami, saranno tolti dalla circolazione, tagliando la testa al toro sull’eterna diatriba tra sostenitori e detrattori della disciplina dell’estrema diluizione di Hahnemann. Bene, le cose non stanno affatto così
IL PARCO DELLE BUFALE

Omeopatia: parole in (troppa) libertà

OMEOPATIA - "Le parole sono importanti!" urlava Nanni Moretti. Vero. Tanto più se hanno a che fare con la salute. Ecco perché sabato scorso sono tornata a casa "disturbata" dalla presentazione di un vademecum sull'omeopatia al Comune di Pavia. Il manualetto, Medicina omeopatica e cenni di omotossicologia - conoscenze e uso delle medicine non convenzionali, è edito dall'Associazione medica italiana di omotossicologia; alle spese di stampa ci ha pensato Guna, azienda leader in Italia nella produzione e distribuzione di prodotti omeopatici, integratori, fiori di Bach et similia. A un certo punto, l'azienda ha bussato alle porte del Comune di Pavia (l'aveva già fatto, con successo, a Milano e a Palermo), chiedendo il patrocinio a un'iniziativa di diffusione del volume nelle farmacie e nelle biblioteche comunali. Non soldi, quindi, ma un viatico ufficiale e Pavia, con il suo assessore alla sanità e all'ambiente Massimo Valdati, ha detto sì .
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Omeopatia: il disastro del rapporto Donner

OMEOPATIA - Pubblichiamo un estratto dell’analisi di Jan Willem Nienhuys, segretario dell’associazione olandese Skepsis, pubblicato in origine qui e tradotto da Luisa Stevano e Maria Gabriela De Paola per il numero 87 di Scienza&Paranormale. Uno dei più grossi studi, per numero di partecipanti e quantità di dati raccolti, sull’efficacia dei farmaci omeopatici fu portato avanti nella Germania nazista. Vediamo quali sono stati i risultati. Fritz Donner (1896-1979) era figlio di un medico omeopata ed era omeopata egli stesso. A partire dal 1927 lavorò presso l’ospedale omeopatico di Stoccarda, dove scoprì che molte cose non andavano nell’omeopatia.
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Omeopatia: la nascita della medicina scientifica

OMEOPATIA - Che cos’hanno in comune un medico scozzese, una giovane infermiera e due brillanti matematici? Tutti fanno parte di una storia, una storia che ha rivoluzionato la medicina. Fino al XIX secolo i medici procedevano per tentativi e impressioni, basandosi spesso più su teorie filosofiche che su fatti e osservazioni. Di conseguenza ben pochi fra i rimedi usati (che erano moltissimi) erano davvero efficaci, e spesso i pazienti guarivano nonostante il medico, non grazie ad esso. Ancora all’inizio del Settecento Voltaire poteva dire “Il medico abile è un uomo...
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Omeopatia: funziona? I risultati delle metanalisi

OMEOPATIA - Gli studi sull’efficacia dei rimedi omeopatici pubblicati sulle riviste scientifiche sono ormai qualche migliaio, ma a quali conclusioni arrivano? È stato dimostrato un effetto dell’omeopatia superiore al placebo? Per rispondere a questa domanda gli epidemiologi negli ultimi vent’anni hanno effettuato una serie di ricerche chiamate “metanalisi” che prendono in esame sistematicamente la letteratura scientifica esistente. Per una descrizione più approfondita di come si fa una metanalisi rimandiamo a questo link, ma, semplificando molto, il principio di fondo è mettere insieme con determinati criteri i risultati di studi differenti, compiuti magari su campioni statistici piccoli, per cercare di ottenere risultati quantitativamente significativi. Riportiamo in sintesi i risultati più rilevanti e rimandiamo per gli approfondimenti agli articoli originali. [Continua a leggere su Queryonline...]
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Omeopatia: i trial clinici

OMEOPATIA - Le basi teoriche dell’omeopatia sono incompatibili con le attuali conoscenze mediche e scientifiche. In base a ciò che sappiamo di fisica, chimica e medicina e farmacologia, l’omeopatia non può funzionare. Questo è sufficiente per dire che l’omeopatia non funziona? In realtà no. È un buon motivo per essere scettici, ma non è sufficiente per dire a priori che l’omeopatia non può funzionare. L’omeopatia potrebbe agire in base a qualche principio ancora sconosciuto o ancora non ben compreso. [Continua a leggere su Queryonline...]
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Omeopatia: facciamo il punto

OMEOPATIA - L’omeopatia è forse la più quotata delle medicine alternative, certamente la più pubblicizzata. Non c’è farmacia che non abbia in bella mostra la scritta “Omeopatia”, ne sentiamo parlare alla radio e in televisione, alcuni quotidiani ospitano rubriche specializzate. Non è semplicemente roba da guaritori: la prescrive regolarmente un numero significativo di medici, anche se solitamente in combinazione con i trattamenti “tradizionali”. Non è nemmeno un fenomeno legato all’ignoranza: le rilevazioni Istat mostrano che viene usata soprattutto dalle persone più istruite (i laureati vi fanno ricorso in media più del doppio di chi ha la licenza elementare). [Continua a leggere su Queryonline]
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Omeopatia: le basi

OMEOPATIA - L’omeopatia deve la sua nascita al medico tedesco Samuel Hahnemann (1755 – 1843), il quale, traducendo un’opera del medico e chimico scozzese William Cullen, è colpito da ciò che legge sulle proprietà della corteccia di China, importata dal Perù il secolo precedente e presentata – giustamente – come arma eccellente contro le febbri malariche. [continua a leggere su Queryonline]
IL PARCO DELLE BUFALE

10:23 – Si chiudono i rubinetti per l’Omeopatia inglese

Tra lo stop al suo utilizzo sugli animali, associazioni di medici che chiedono la revoca dei finanziamenti pubblici, campagne volontarie di sensibilizzazione e imbarazzanti scoop, nel Regno Unito si registra un'inversione di tendenza sull'Omeopatia. Vediamo i dettagli. OMEOPATIA - Da un po' di tempo l'Omeopatia non se la passa molto bene in Gran Bretagna. La stessa campagna 10:23 è partita da Merseyside a fine 2009 e quindi, grazie alla Rete, alla comunicazione fatta da esponenti eccellenti del movimento scettico come il biologo Richard Dawkins (Richard Dawkins foundation for reason and...
IL PARCO DELLE BUFALE

Provata l’efficacia dell’Omeopatia…BAZINGA!

Gli ingredienti sono i soliti: acqua, zucchero e camici bianchi, ma questa volta c'è qualcosa di diverso: un test clinico prova la validità dell'approccio omeopatico al trattamento delle artriti. A meno che non si legga lo studio coi risultati IL PARCO DELLE BUFALE - Pubblicato il 13 novembre su Rheumatology, Homeopathy has clinical benefits in rheumatoid arthritis patients that are attributable to the consultation process but not the homeopathic remedy: a randomized controlled clinical trial da un team di ricerca sulla CAM (acronimo di Complementary and Alternative Medicine) dell'università di Southampton è...
1 2 3 4 9
Page 2 of 9