sabato, Luglio 11, 2020

archiveaccento

Dimmi come parli e ti dirò come ti vedo

COSTUME - "Ich bin fertig!": cioè, "Io sono finito!". Con questa frase l'ex allenatore del Bayern Monaco Giovanni Trapattoni concludeva furibondo uno sfogo sul rendimento della sua squadra nel 1998. Al di là della grammatica, il suo accento italiano era facilmente riconoscibile; altrettanto "tipicamente italiano" fu considerato il suo temperamento esuberante. L'accento in cui una persona si esprime gioca un ruolo cruciale nel nostro modo di giudicarla, secondo i risultati di recenti ricerche condotte da psicologi dell'Università Friederich Schiller di Jena, in Germania. "L'accento è molto più importante dell'apparenza fisica di una persona": così la ricercatrice Tamara Rakic riassume uno dei risultati principali del suo studio, pubblicato qualche giorno fa sul Journal of Personality and Social Psychology. Lo studio è basato sulla tesi dottorale di Rakic, nell'ambito del programma internazionale Conflitto e cooperazione tra gruppi sociali