venerdì, Dicembre 3, 2021

archiveRascan

Non nasconderti, mina

Hanno una lunga tradizione, diverse forme, diversi materiali, funzionano in vario modo, ma hanno un unico obiettivo: spargere terrore attraverso la mutilazione e la morte. Sono le mine antiuomo. Questi congegni ora però hanno un nuovo nemico, si chiama Rascan, e l'Università di Firenze è capofila del progetto di ricerca che ha portato alla sua realizzazione. Si tratta di un radar olografico a microonde, in grado non solo di individuare ordigni, ma anche di fornire un'immagine dell'oggetto in tempo reale.