In attesa degli alieni

Nella letteratura scientifica e ancora di più in quella fantascientifica abbondano le ipotesi sull’origine dell’E. coli O104:H4. La custode ne ha trattenute due. Se i lettori ne trovano di migliori, per favore le segnalino sopratutto se includono un’invasione di marziani

Il PARCO DELLE BUFALE – Il 3 giugno, Tanker Enemy è stato fra i primi a riassumere il pensiero, si fa per dire, prevalente:

 Alcuni autori hanno azzardato l’ipotesi secondo cui sarebbe stata sferrata un’aggressione di bioterrorismo per opera del governo mondiale che, per punire la Germania di certe sue scelte, come la decisione di rinunciare all’energia nucleare entro i prossimi dieci anni, avrebbe disperso i patogeni modificati geneticamente, quindi pressoché invulnerabili, nel territorio della Repubblica federale tedesca.

Sul suo blog e in un video, l’autore ricorda che l’O104:H4 è diverso dagli altri ceppi nefandi creati dai bioterroristi perché gli hanno pure aggiunto il Dna della peste bubbonica. Per il resto

è stato con molta probabilità diffuso per via aerea ed ha contaminato le nubi imbrifere le quali hanno poi scaricato a terra il loro contenuto batterico.

Il governo mondiale ha usato il suo solito sistema insomma: le scie chimiche. La custode le stava tuttora ammirando quando il collega Stefano Dalla Casa, assistito da Mygenomix e Mauro Mandrioli, ha portato nel recinto

Affiora la prova forense che il superbatterio e.coli in Europa è stato ingegnerizzato per provocare decessi.

Qui il ragionamento, si fa per dire, è assai complesso e articolato. Come tutti Mike Adams chiede come fa un ceppo batterico “nato nel cibo (come ci è stato detto)” ad acquisire la resistenza a otto classi di antibiotici i quali non sono utilizzati nelle verdure (1):

Si tratta di un processo di selezione genetica effettuata in un laboratorio … come alcune armi biologiche sono costruite dall’esercito degli Stati Uniti a Ft. Detrick, nel Maryland. (…) La prova che qualcuno ha manipolato biologicamente questo ceppo di Escherichia coli è scritta proprio nel DNA dei batteri. Queste sono prove giudiziarie, e quello che rivelano non può essere negato.

Per mettere la prova nelle insalate, il Pentagono si è fatto aiutare da Big Pharma:

Le aziende farmaceutiche sono in una posizione unica per attuare questa trama e trarne profitto. In altre parole, esse hanno i mezzi e il movente per impegnarsi proprio in tali azioni. … Ora, ricordate: tutto questo sta accadendo sulla scia del divieto europeo per piante medicinali e integratori alimentari. 

Ottenuto il divieto che non c’è stato, un E. coli ingegnerizzato  serve a “spaventare la gente dalle verdure fresche” che sono “ortaggi medicinali”, favorire “le “malattie degenerative e sostenere i profitti” di Big Pharma. Non a caso quest’ultima ha creato con il Pentagono un OGM come quelli “progettati per contaminare le scorte alimentari con un codice genetico che causa infertilità diffusa tra gli esseri umani”. I lettori ci riflettano un attimo:

quale paese è stato preso di mira in questo recente allarme e.coli? La Spagna. Perché la Spagna? … ha resistito all’introduzione degli OGM nel suo sistema agricolo, anche se il governo degli Stati Uniti, di nascosto, ha minacciato ritorsioni politiche per la sua resistenza. Questa falsa accusa alla Spagna per i morti da E.coli è probabilmente una  rappresaglia per la mancata  volontà della Spagna di saltare sul carro OGM (2).

Al complotto fra Monsanto, Stati Uniti, BigPharma e Commissione Europea s’è unita la “comunità medica” allo scopo di nascondere la verità:

questi ceppi di superbatteri E.coli possono essere abbastanza facilmente trattati con una combinazione di antibiotici naturali a spettro completo (3) ricavati da piante come l’aglio, lo zenzero, la cipolla e le erbe medicinali…  i probiotici … l’argento colloidale. …  Quasi tutti i decessi attribuibili a questo focolaio di Escherichia coli sono facilmente e prontamente evitabili. Queste sono  morti per ignoranza. Ma ancor più, esse possono anche essere morti causate da una nuova era di armi biologiche su base alimentare, scatenata o da un gruppo di scienziati pazzi o dall’agenda portata avanti da un’istituzione che ha dichiarato guerra contro la popolazione umana.

Fra la pubblicità per le medicine alternative e lo scenario bellico globale, affiora un dubbio:

Se non siete d’accordo con tale conclusione – e siete sicuramente benvenuti – allora siete costretti a concludere che questo superbatterio si è sviluppato in modo casuale per suo conto … e questa conclusione è molto più spaventosa della spiegazione della “bioingegneria”, perché significa che superbatteri octobiotici possono semplicemente apparire ovunque e in qualsiasi momento (4) senza motivo. Questa sarebbe una teoria davvero molto esotica.

Come si usa dire dell’evoluzione, più che una teoria è un fatto.

***

(1) In realtà tutti i fatti citati da Adams sono sbagliati. Per es. alcuni antibiotici si spruzzano direttamente su frutta e verdura, altri ci arrivano con i concimi. Le verdure, aglio compreso, pullulano di microbi che si scambiano geni  in loco e nell’apparato digerente di chi le mangia e le resistenze multiple insorgono senza violare “le leggi della permutazione genetica e combinazione in natura” stabilite da Adams.

(2) In realtà la Spagna è il paese europeo che ci è saltata di più.

(3) In realtà il superbatterio non va trattato con antibiotici. Nei suoi plasmidi – il Dna dei fagi che lo infettano – c’è il gene per la tossina shiga. Quando il loro ospite è in pericolo, i fagi si moltiplicano fino a farlo scoppiare rilasciando una gran quantità di tossina. Per noi, il superbatterio è più dannoso da morto che da vivo.

(4) In realtà avviene proprio così e i motivi ci sono.

.

Fonte dell’immagine

7 Commenti su In attesa degli alieni

  1. il link all’articolo sul trattamento con antibiotici (nota 3) non funziona

  2. Terenzio il Troll // 14 giugno 2011 alle 16:28 // Rispondi

    e questa conclusione è molto più spaventosa della spiegazione della “bioingegneria”,
    Ohhh, ecco che ci siamo: fa molto meno paura l’untore, che al limite si puo’ impiccare o mandare al rogo, che la peste come calamita’ naturale pura e semplice. La morte gratuita e insensata fa orrore: e’ piu’ confortante credere all’uomo nero.

  3. anticisterna // 14 giugno 2011 alle 17:05 // Rispondi

    sul delirante blog tankerenemy, alla fine dei commenti dell’articolo http://www.tankerenemy.com/2011/06/la-pistola-fumante-festa-della.html hanno già iniziato con gli insulti, si riconfermano per lo stile e i toni da scuola materna.

  4. eccoli qua gli scienziatelli del domani. Peccato ke nn ci sarà. L’uomo agisce con egoismo, in piccolo. Quanti i finti maghi che diagnosticano tumori x il loro tornaconto? E la gente ci crede. E vi pare tanto strano che questo accada su una scala più ampia? Quando poi le diagnosi provengono da enti “accreditati” è ancora più facile.. Ma no siamo tutti buoni, vero? Ma avete mai provato a ragionare più che sulle vostre certezze scientifiche, sull’uomo?

  5. Che lo facciano i complottisti di professione non stupisce.
    Che anche Slow Food ci caschi è più interessante 😉
    http://sloweb.slowfood.it/sloweb/ita/dettaglio.lasso?cod=C2744B880ee5316B4CIqx302778A

  6. Daniele Montanini // 16 giugno 2011 alle 14:12 // Rispondi

    Quelli dei “nemici della cisterna” sono sempre più ridicoli 😀

1 Trackback / Pingback

  1. I segnalibri 02: Vaccini, Miviludes, E.coli e gli alieni in mezzo a noi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: