venerdì, Novembre 22, 2019
ricerca

L’origine della menopausa

Crediti immagine: Frank de Kleine

LA VOCE DEL MASTER – Ciò che causa la menopausa nelle donne potrebbero essere gli uomini: lo ha spiegato uno studio pubblicato sulla rivista PLoS Computational Biology.

Nel corso del tempo, i maschi umani hanno confermato la loro preferenza per le compagne più giovani, scelta che ha influenzato la continuazione della fertilità nelle donne più anziane. Mentre le teorie convenzionali sostengono che la menopausa impedisca alle donne di avere figli dopo una certa età, il nuovo modello evolutivo sviluppato da Singh e dai suoi collaboratori prevede invece che la stessa mancanza di riproduzione ne sia la causa. Dopo una certa età, la selezione naturale cessa di sedare delle mutazioni genetiche riguardanti alleli che, nelle donne giovani, favoriscono invece le performance riproduttive. La scelta di partner giovani da parte degli uomini, dunque, effettua un’ulteriore selezione che impedisce l’insorgere di queste mutazioni, aumentando l’aspettativa di vita sia dei maschi che delle femmine a discapito della fertilità di queste ultime.

La menopausa è una caratteristica quasi unica degli esseri umani, riscontrata in altre specie, come balene e scimpanzé in cattività, solo raramente. Fino a questo studio, dice l’autore, non era ancora stata data una spiegazione del perché si verifichi che fosse valida dal punto di vista evolutivo. La “teoria della nonna” è una delle spiegazioni più accreditate, ma non viene ritenuta esauriente nonostante aumenti la fitness femminile:  sostiene infatti che la menopausa sia la strategia che permette alle donne di assistere i nipoti, migliorando la sopravvivenza dei parenti e pareggiando in questo modo la perdita in progenie diretta. Il nuovo modello elaborato non tiene conto di questa teoria: se non ci fossero dei problemi legati alla riproduzione in età anziana, dice Singh, la menopausa non si verificherebbe. Se fossero state le donne a orientarsi verso compagni più giovani, inoltre, la situazione sarebbe stata invertita, con una perdita di fertilità da parte degli uomini.

Eleonora Degano

Eleonora Degano

Giornalista, editor e traduttrice freelance
Biologa di formazione, oggi mi occupo di comunicazione della scienza. Sono editor del magazine OggiScienza, scrivo e traduco soprattutto per National Geographic Italia e l'agenzia LEAP di Londra. Nel 2017 è uscito per Mondadori Università il mio libro Animali. Abilità uniche e condivise tra le specie.

3 Commenti

  1. Segnalate questo gruppo di ricerca, e tutti quelli che schiacciano il Mi piace ai Servizi sociali. La teoria della nonna??? Le donne che si devono occupare dei nipoti mentre i loro mariti vanno a letto con le più giovani???? Nel 2013 siamo ancora a questi livelli? Ma è uno scherzo? E c’è pure chi schiaccia Mi piace….ovviamente uomo.

  2. Ma la cosa più triste è che a pubblicare un articolo così maschilista sia una donna. Segno che la cultura della disparità di genere, cultura di basso livello, incostituzionale, che molte donne e alcuni uomini illuminati da anni stanno cercando di debellare, è purtroppo radicata nella mente e nella vita di chi per prima dovrebbe dichiararsene contraria

  3. Cara Silvia, non credo che l’articolo voglia dire questo, basta leggere l’abstract dell’articolo:

    “Our model helps to explain why such effects, observed in many societies, may be insufficient factors in elucidating the origin of menopause.”

    Banalizzando il concetto, sappiamo ancora troppo poco della menopausa, e la “teoria della nonna” è solo un esempio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.