La quasi magia di un cerchietto di plastica

Per soli 129 dollari, si può ritrovare la salute fisica e mentale nonché partecipare alla nascita di un nuovo ramo della medicina: la tecnaceutica

Un ottimizzatore per concentrazione, meditazione, resistenza allo stress e alla sonnolenza, apprendimento profondo?

IL PARCO DELLE BUFALE – Appena conclusa la raccolta di oltre 200 mila dollari su Indiegogo, è arrivato sul mercato internazionale ELF emitt, un “assistente del corpo e della mente” in forma di cerchietto di plastica da porsi sul cranio e da collegare allo smartphone o al tablet. Inventato da Dušan Petek che nel paese natio è considerato un nuovo Nikola Tesla, viene prodotto in Slovenia.

Grazie a un’app da scaricare sulla pagina FaceBook aziendale o dal suo account Google, emette impulsi di onde elettromagnetiche a bassa frequenza, invisibili e inudibili “(e non fanno male, ovviamente :-)”. Il team aziendale che per ora consiste nell’inventore, garantisce che diventa

un metronomo digitale che controllate scegliendo lo stato della vostra mente e del vostro CORPO che preferite, lasciando che il dispositivo vi suggerisca come la vostra mente deve comportarsi e il ritmo al quale essa opera.

Diversamente da analoghi dispositivi in commercio che modificano i “campi energetici” interni come i braccialetti Power Balance e Titanium Ions, ELF emmit non emette né radiazioni (sic) né onde (sic) né elettrosmog, ma in silenzio

suggerisce (sic) elettronicamente le vostre prestazioni, generando deboli impulsi magnetici sulle note frequenze naturali e non invasive del corpo.

“Quasi una magia”, recita lo slogan, ma la custode del Parco toglierebbe senz’altro il quasi.

Il ritmo, regolabile da 1 a 5, “sincronizza i cicli elettrici del cervello… in tandem con quelli del corpo” i quali altrimenti “vanno a velocità diverse”. La concentrazione, la meditazione, la resistenza allo stress e alla sonnolenza, “l’apprendimento profondo” e facoltà intellettuali annesse vengono percettibilmente “ottimizzate”, insieme all’umore, al sonno (se indossato di notte, sempre attaccato al cell o al tablet), alla salute e al benessere in generale.

Mediante l’acquisto, i clienti partecipano inoltre

a un movimento tecnologico in cui una tecnologia, già cruciali in molti settori della sanità, si appresta a giocare un ruolo ancora più importante in medicina e nella nostra vita quotidiana. State per assistere all’emergenza di “tecnaceutici” come ELF emmit al posto dei farmaci.

Per risparmiare sui farmaci domani, basta investire oggi $129 dollari più spese postali. Meno ancora se si approfitta dell’offerta speciale con lo sconto del 35%.

Leggi anche: Le strane meningi di Marco Ruggiero e co-autori

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

1 Commento su La quasi magia di un cerchietto di plastica

  1. L’ha ribloggato su bUFOle & Co.e ha commentato:
    Lo voglio!!! 🙂

1 Trackback / Pingback

  1. Ad honorem - Ocasapiens - Blog - Repubblica.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: