giovedì, Aprile 9, 2020

archiveBjörk

Biophilia – Björk, la scienza, la natura, la musica

NOTIZIE - L'ultimo lavoro di Björk è impressionante sia - e soprattutto - dal punto di vista creativo e dei contenuti, sia per la rivoluzione tecnologica - ma non solo - che sta introducendo nell'industria discografica. Bhiophilia (letteralmente "amore per la vita") è un tributo appassionato alla natura, alla scienza. Ma è anche un esperimento high-tech e di cross-medialità comunicativa quasi perfetta. Ma è anche un nuovo approccio al processo creativo, alla musica, e persino all'insegnamento della stessa. Che cos'è Bhiophilia nel concreto? Un album musicale (che verrà messo in vendita a partire da questo autunno), una serie di performance live ad alto contenuto tecnologico, dei video, un sito, e una serie di app per iPad e iPhone, forse destinate a rivoluzionare il modo in cui si vende la musica oggi. E poteva essere anche un video 3D in collaborazione con National Geographic (e magari lo sarà chissà). Al momento la cantante islandese ha fatto uscire il primo singolo "Crystalline" e due app, una delle quali è una sorta di app "madre" che riunirà tutte quelle successive (una per ogni singolo), che si apre un un'introduzione narratta nientepopodimeno che da Sir David Attemborough, naturalista inglese e noto divulgatore, definito dalla stessa Björk, come la sua "rockstar" da ragazzina - pare che la cantante a scuola fosse un sorta di nerd, amante soprattutto della matematica