domenica, Luglio 12, 2020

archivebodyscanner

Quanto pesa(va) un dinosauro

CRONACA - Vi siete mai chiesti come si fa a stimare il peso di un dinosauro (non quello dei resti fossili ma quello che doveva avere da vivo)? (Ammesso che vi interessi, è comunque un dato importante per i paleontologi che cercano di ricostruire aspetto e abitudini delle specie fossili) Dei dinosauri, nella migliore delle ipotesi abbiamo dei resti fossili. Come fanno i paleontologi a capire la massa dell'animale a partire dalle sue ossa? Un articolo pubblicato su Biology Letters propone una nuova tecnica che dovrebbe essere più agile di quelle usate attualmente, ovvero la regressione predittiva (si comparano le lunghezze delle ossa con quelle di animali viventi assumendo che il peso sia simile per lunghezze simili) e l'approccio volumetrico (si disegna la sagoma dell'animale sullla base dello scheletro e si stima quanto volume poteva occupare moltiplicandolo per una densità stimata). Il nuovo approccio proposto da Bill Sellers, dell'Università di Manchester, una sorta di upgrade della tecnica volumetrica, usa uno scanner laser per avere un modello preciso dello scheletro dopodiché un software ci "splama" sopra la pelle cercando di aderire il più strettamente possibile.