domenica, Luglio 12, 2020

archivecreaturecast

Regalo di buon anno

ARTE, MUSICA E SPETTACOLI - No, non ve lo faccio io, anche se vorrei essere così brava. Però (visto anche il post qui sotto) ve lo meritate proprio un regalo. In questo caso lo riciclo (non me ne vogliate) da Manvir Singh, non a caso studente del corso di Biologia degli invertebrati alla Brown University (quello tenuto da Casey Dunn, la parola Creaturecast a qualche lettore di Oggiscienza forse farà venire in mente qualcosa). L'autore lo definisce un pamphlet, di fatto si tratta di un volumetto a fumetti che propone una rappresentazione del ciclo vitale di alcuni orgnismi. Singh è affascinato dalle differenze nel ciclo riproduttivo delle specie: noi umani in fondo anche da piccoli assomigliamo a mamma e papà, ma le rane, molti vermi a altre creature sono completamente diversi dai genitori e hanno un cliclo riproduttivo davvero complicato. Lifecycles inoltre è anche molto bello da vedere. Lo potete scaricare gratuitamente qui (è rilasciato con una liceanza Creative Commons - attribuzione, non commerciale, condividi simili, 3.0)

Che fine ha fatto il maschio della rana pescatrice?

ARTE, MUSICA E SPETTACOLI - Vi segnalo un altro video delizioso della serie Creature cast (sempre dal corso di zoologia deli invertebrati della Brown University, avete visto l'ode al tardigrado la scorsa settimana?). Qui Lara Crystal ci racconta una storia avvincente e poco nota. I pesci abissali del tipo della rana pescatrice hanno modalità di accoppiamento davvero singolari. Gli scienziati si sono insospettiti quando hanno realizzato che gli individui pescati sono tutti femmine. Che fine fanno i meschi? E cos'è quella strana appendice sul corpo delle femmine? Guardate il video e scoprirete la storia di un "abbraccio eterno" degno d'un film di fantascienza.