R.I.P.

Alla custode duole informare che la più grande riserva di bufale mediche del Regno Unito, la Fondazione per la salute integrata del principe Carlo, ha comunicato di aver chiuso i battenti a seguito di “un’indagine per frode”.

Purtroppo la custode non ha capito se l’indagine riguarda l’assistente del principe arrestato per un ammanco di 300.000 sterline o il segretario particolare denunciato alla magistratura per una campagna di diffamazione – condotta per conto del datore di lavoro – contro il prof. Edzard Ernst che aveva espresso dubbi sull’efficacia delle terapie propagandate da Sua Altezza Reale.

3 Commenti

  1. Bisognerebbe capire- e io non ho nè ho trovato notizie in proposito se lo scandalo riguarda problemi economici o inerenti alle terapie..se si trattasse del primo caso,c’è da dire che la cosidetta medicina ufficiale a guidicare dal numero di scandali sanitari che infestano il nostro paese avrebbe dovuto chiudera bottega da un bel pezzo….

    1. Mi sembra che gli scandali qui allusi sono di carattere deontologico più che scientifico, in questo caso la scienza non c’entra. C’entra invece la fame di soldi che è ben altra cosa. È noto invece di quanti ciarlatani pretendono di aver raggiunto traguardi attraverso la scorciatoia delle cure alternative, non mancando così di ingannare anche i veri malati.

  2. @Paola
    Ciao! Il comunicato parla solo di “fraud”, ma ci credo poco. La faccenda dei soldi pubblici scomparsi è nota da dicembre. Potevano licenziare l’amministratore subito, invece di chiudere dopo il suo arresto.
    Sugli scandali della medicina ufficiale sono d’accordo, ma se in Italia si chiudesse bottega per uno scandalo, cosa resterebbe di aperto?

    @pronihilo
    La scienza c’entra. Le medicine alternative hanno problemi di deontologia anche perché s’inventano evidenze, ricerche e teorie spacciandole per scientifiche. Veda, per es., la prossima bufala.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: