IN EVIDENZAPOLITICA

Enti “inutili”: il parere di Vincenzo Vomero

POLITICA – Riceviamo questo contributo di Vincenzo Vomero, direttore dei Musei Scientifici di Roma, che pubblichiamo volentieri.

Stanno per essere tagliati i fondi a oltre 200 tra enti, istituti e fondazioni. culturali.
Che vogliamo fare: rivolta o rassegnazione?
Il taglio del contributo statale previsto nella manovra finanziaria è per 232 (dico duecentotrentadue) istituti, fondazioni ed enti.
Lasciate che vi porti l’esempio di un caso molto vicino a noi, quello della cultura scientifica. Qui ci siamo mossi anche con i media, ma non basta. Dobbiamo fare corpo unico, dobbiamo fare massa critica.
“C’è poco da commentare: questo è un atto di morte”. Così dice il nostro collega direttore dell’Istituto e Museo di Storia delle Scienze di Firenze, Paolo Galluzzi. “Noi dallo Stato abbiamo un contributo di 1 milione e 750 mila euro. È metà del nostro bilancio. Se è così, allora il consiglio di amministrazione non potrà che riunirsi e avviare le procedure per il fallimento».
Vi faccio notare che quasi tutte le accademie scientifiche e alcuni nostri istituti ne soffriranno fino alla chiusura. Solo come chicca drammaticamente preziosa vi dico che nell’elenco ci sono anche la Stazione Zoologica di Napoli e la Società Entomologica Italiana!!
Non ho altro da dire perché sono veramente allibito. Non mi resta che spingere tutti a muoverci in sintonia ed in modo produttivo. Lasciamo da parte i nostri orticelli e pensiamo in grande ed in modo globale.
Dobbiamo far sapere a tutti che siamo perfettamente consci delle attuali contingenze economiche globali. Dobbiamo far sapere ai nostri politici che cos’è la cultura. State tranquilli, i più non lo sanno, credetemi. Dobbiamo far sapere a tutti che senza cultura siamo nulla più che effimere bolle di economie di sopravvivenza. Dobbiamo far capire ai nostri governanti che se economie vanno fatte anche nel nostro campo (e in alcuni casi sarebbe anche necessario razionalizzare l’esistente), che lascino a noi decidere una graduatoria che minimizzi il danno. Queste scelte non possono esser fatte a tavolino da gente incompetente, Guardate quello che sta accadendo negli ultimi tempi anche con la strategia nazionale della Biodiversità. È vergognoso.
Non so che fare, credetemi, qui ho parlato solo degli istituti culturali; non c’è bisogno certo che faccia riferimento al pubblico impiego, alle pensioni o alla fiscalità.
Francamente mi verrebbe voglia di andarmene all’estero. Non lo faccio anche perché non voglio lasciare le nostre perle in un porcile.
Chi ha una buona idea da mettere in campo, la proponga.
Io sono pronto.
Vincenzo Vomero
Musei scientifici, Roma

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: