APPROFONDIMENTO

I record

Non si può dire che il Panel intergovernativo per il cambiamento climatico (Ipcc) abbia goduto di buona stampa negli ultimi mesi, e in particolare negli Stati Uniti dove la campagna a favore della libertà di emettere gas serra è ripresa con vigore dopo lo scandalo delle mail rubate noto come Climategate.  La settimana scorsa però sono usciti i due principali studi nel tempo dell’opinione pubblica in materia, i “surveys” delle università Yale/Mason e di  Stanford. I risultati sono sorprendenti, e lasciamo gli interessati scaricare i corposi pdf e studiare i dati. In sintesi, la maggioranza ha ignorato la propaganda: aumenta quella convinta che il riscaldamento globale sia in atto insieme a  quella dei preoccupati. Il record  è quel 77% di sondati secondo il quale il  governo deve regolamentare la CO2 “come un inquinante”.

.

.

A proposito di CO2, la National Ocean and Atmosphere Administration (ora che la dirige la grande biologa marina Jane Lubchenco, il sito www.noaa.gov è decisamente user-friendly) ha aggiornato il grafico della concentrazione misurata in atmosfera.  E’ da record e conferma le proiezioni elevate, fra quelle pubblicate dall’Ipcc in Emissions Scenarios nel 2000.

.

Da record anche le temperature degli ultimi decenni, degli ultimi anni e degli ultimi mesi. Persino Roy Spencer – ricercatore “scettico” sull’effetto-serra della CO2 – ha calcolato dai dati satellitari che dal 1979 la media è variata di 0,53° C. in più. Altra conferma delle proiezioni più  elevate pubblicate nel terzo e nel quarto rapporto dell’Ipcc.

.

1 Commento

  1. quando ci diranno come vengono calcolati tali valori e su che dati vengono fatte le elaborazioni allora crederò alla loro validità.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: