CRONACA

Buone pratiche sulla Via della Seta

Ascolta l’intervista a Giorgio Tamburlini

NOTIZIE – Con la conferenza stampa tenutasi questa mattina il progetto “MarcoPolo2010, Lungo la Via della Seta”, prende definitivamente il via.  A giorni (sabato prossimo) una delegazione italiana (con personale scientifico, tecnico e esperti di comunicazione della scienza) lascerà l’Italia per percorrere il tratto centrale dell’antica Via della Seta, a scopi scientifici e di divulgazione. Un viaggio di due mesi, che culminerà a Shangai, nei padiglioni dell’Esposizione Mondiale, il prossimo settembre.

Il progetto vede partecipare diverse istituzioni, e durante il viaggio verranno seguiti ben tre progetti scientifici (genetica delle popolazioni, genetica del gusto e tradizioni eno-gastronomiche, e salute materno-infantile), oltre che una campagna di  divulgazione. Fra coloro che hanno partecipato stamattina alla conferenza stampa, c’è anche Giorgio Tamburlini consulente  scientifico in ambito sanitario per UNICEF e OMS. Tamburlini – come ci spiega nell’intervista che potete ascoltare qui sopra – parteciperà alla tranche uzbeka del viaggio, dove si occuperà di verificare l’applicazione di alcune “buone pratiche” in materia di salute materno-infantile. Già da diversi anni, anche attraverso l’ospedale pediatrico Burlo Garofolo di Trieste sono in atto interventi per garantire pratiche sanitarie più umane e moderne in paesi come questo, emerso relativamente da poco dalla disgregazione dell’URSS. In uzbekistan e in altre repubbliche ex-sovietiche esiste infatti un problema di eccessiva medicalizzazione per quanto riguarda la maternità, il parto e il puerperio, che incide sulla qualità della vita di donne e bambini.

Federica Sgorbissa
Federica Sgorbissa è laureata in Psicologia con un dottorato in percezione visiva ottenuto all'Università di Trieste. Dopo l'università, ha ottenuto il Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste. Da qui varie esperienze lavorative, fra le quali addetta all'ufficio comunicazione del science centre Immaginario Scientifico di Trieste e oggi nell'area comunicazione di SISSA Medialab. Come giornalista free lance collabora con alcune testate come Le Scienze e Mente & Cervello.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: