Madama la marchesa

IL PARCO DELLE BUFALE – Anche la vice-direttrice ha scritto dell’Earth Overshoot Day anticipato al 21 agosto, perché abbiamo esaurito anzitempo la nostra dose di risorse rinnovabili per il 2010. Allarmismo ingiustificato, dice il tenente colonnello e meteorologo Guido Guidi, al quale intanto scappano alcune bovine. Convinto che i cinesi siano 2 miliardi e stanno per rubarci la merenda, deplora una giornata di cui “tutti i giornali parleranno, con relativo stracciamento delle vesti collettivo”.  Non è il caso, va tutto bene. A dimostrarlo cita due notizie d’agenzia:

11:56 – Tanzania: +18,2% il raccolto dei cerali
18.08.2010

Dar es-Salaam, 18 ago. – È stato abbondante il raccolto di cereali nella stagione appena conclusa nella regione di Rukwa, nella Tanzania sud-occidentale. Lo ha annunciato il presidente della regione, Daniel Ole Njoolay, secondo cui è stata registrata una produzione di due milioni di tonnellate con un aumento del 18,2 per cento rispetto alla produzione della stagione precedente. Ciò ha prodotto un surplus di 1,7 milioni di tonnellate, poiché la domanda annua di cereali nella regione è pari a 300.000 tonnellate.

07:12 – Africa australe: 162mila tonnellate di surplus agricolo
17.08.2010

Gaborone – Migliora la situazione alimentare dei Paesi aderenti alla Comunità per lo Sviluppo dell’Africa australe (SADC)…  Nella stagione agricola 2009-2010 è stata registrata un’eccedenza di produzione pari a 162.000 tonnellate, soprattutto nella filiera del mais. (…) Inoltre, il numero delle persone che necessitano di aiuti alimentari è calato da 7,9 milioni nel 2008-2009 a 3,2 nel 2009-2010. Sono membri della SADC Zambia, Sud Africa, Malawi, Swaziland, Mozambico, Lesotho, Zimbabwe, Seychelles, Namibia, Mauritius, Madagascar, Repubblica democratica del Congo, Angola e Tanzania-.

Visto che la Tanzania fa parte della SADC, la seconda notizia ridimensiona assai l’eccedenza e l’ottimismo. Non quello dell’ufficiale giulivo che lascia cadere una domanda:

Mi piacerebbe sinceramente che nel commentare l’inesorabile arrivo dell’Earth Overshoot Day si parlasse anche di questo. Credete che accadrà?

La custode è lieta di raccoglierla. Le piacciono sinceramente i giochi di prestigio e l’alto esponente delle FF.AA. batte il mago Zurlì. Non solo gli bastano 15 paesi con 233 milioni di abitanti a far scomparire ogni preoccupazione per gli altri 6,6 miliardi di terrestri e il resto del pianeta, ma estrae un’eccedenza di 162 mila tonnellate dal mazzo di notizie che in quei giorni informavano per esempio sulla distruzione di:

– 5 milioni di tonnellate di grano in Canada,

– 35 milioni di tonnellate in Russia,

– 2,6 milioni in Ucraina,

– 500.000 tonnellate  in Pakistan,

– 800.000 mila tonnellate di riso in Cina ecc.

Applausi.

Pro memoria: da volontaria in un’Ong contro la fame e la povertà (fonte della foto sopra), la custode segnala che serve una mano. I governanti si erano impegnati a versare 5 miliardi di dollari per Haiti, ne sono arrivati 91 milioni. Quanti ne arriveranno del mezzo milione, insufficiente, destinato al Pakistan se nessuno ricorda loro le promesse?

Serve anche una firma per salvare dalle ruspe la stazione di Pavlovsk dove crescono 5000 piante selvatiche da frutta, ormai estinte in Europa. Se n’è già parlato qui, ma meristemi che è un botanico ne parla meglio.

5 Commenti

  1. E’ così, io sbaglio (i cinesi sono solo 1,3 mld in effetti) lei mente sapendo di mentire. Spero che il lettori di questo blog giungano in tanti sulla pagina di CM che ha linkato, per scoprire che non ho affatto parlato di allarmismo ingiustificato, nè ho scritto che va tutto bene, quello che ho scritto è lì. Complimenti.
    gg

  2. E’ sempre la solita tattica dei negazionisti; si prendono un dettaglio e da quello si costruiscono una loro teoria universale.

    Nella sua forma più semplice, consiste nel dire “A Castelfranco di Sotto oggi fa freddo, quindi il riscaldamento globale non esiste”. Qui, sono due piccoli paesi che aumentano la produzione, il che basta a offuscare il disastro russo, fra le tante altre cose.

    Brava Sylvie, come sempre.

  3. @ten. col. Guidi
    “Va tutto bene” non è attribuito a lei, o si crede l’autore della canzone? Dal link al suo post invece, ognuno può vedere se mento, aggiungo per i pigri che dopo averci accusati della “solita facile retorica catastrofista”, lei scrive:

    Spero che vorrete perdonarmi l’accento un po’ ironico, il fatto è che pare che nessuno si sia accorto o si voglia accorgere, che fino a qui ci siamo arrivati e molti altri ci stanno arrivando, perché è migliorata tantissimo la nostra capacità di sfruttare quello che abbiamo a disposizione.

    A dimostrarlo cita paesi dove dal 1990 la popolazione è aumentata del 63% e i raccolti del 7%, e la cui eccedenza del 2010 ricostruisce solo l’1% delle riserve azzerate dalla siccità. Gli “altri” che s’è scelto non “ci stanno arrivando” per niente.

    @Ugo
    Grazie, prof. E’ forse ancora peggio che per il clima…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: