LA VOCE DEL MASTER

Linhenykus monodactylus, il primo dinosauro con un solo dito

In Cina un gruppo di paleontologi ha scoperto e classificato un dinosauro con una caratteristica davvero particolare:  aveva mani con solo un dito, utili per procacciarsi il cibo

LA VOCE DEL MASTER – Viveva nella Cina settentrionale, assomigliava a un pappagallo alto quasi un metro ed era un lontano parente del feroce tirannosauro. Segni particolari? Le sue “mani” avevano un solo dito. Ecco un rapido identikit del Linhenykus Monodactylus, un nuova specie di dinosauro scoperta da un gruppo internazionale di ricercatori guidati dal paleontologo cinese Xu Xing. La notizia è stata pubblicata il 24 gennaio dalla rivista Proceedings of National Academy of Science. La scoperta è avvenuta nella Mongolia Interna – una regione della Cina – e più precisamente nei pressi della città di Linhe, che ha poi ispirato il nome di questa nuova specie.

La “manualità” così particolare del Linhenykus è un ulteriore passo avanti per capire l’evoluzione degli arti dei teropodi, dinosauri bipedi e carnivori. Altre specie di questi grandi predatori infatti avevano mani con cinque, tre o persino due dita, come nel caso del Tyrannosaurus Rex. Il Linhenykus è però la prima specie fra i teropodi ad avere mani con un solo dito: una caratteristica davvero singolare per un dinosauro non volatile. I paleontologi ipotizzano che a livello evolutivo questo unico dito fosse utile per scavare buche nel terreno per cercare del cibo. Il Linhenykus probabilmente si nutriva di termiti e insetti nascosti sottoterra: l’unico dito avrebbe quindi facilitato il predatore nel fare emergere dal suolo le sue prede.

Il ritrovamento di questo esemplare rappresenta un nuovo importante risultato per il paleontologo cinese Xu Xiang, che ha guidato il team di ricercatori internazionali. Il gruppo annovera anche gli americani Michael Postman e Jonah Choiniere, che insieme a Xu e altri ritrovarono e definirono un altro esemplare di terapodo simile al Linhenykus. Quel ritrovamento fu pubblicato da Science il 29 gennaio 2010.

Enrico Bergianti
Giornalista pubblicista. Scrive di scienza, sport e serie televisive. Adora l'estate e la bicicletta

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: