CRONACA

Incontri ravvicinati con nuove stelle

La nube chiamata NGC6729 è una delle regioni di formazione di nuove stelle: qui sono state fotografate le luminescenze prodotte dalle nuove stelle che si stanno formando dal gas e dalle polveri.

NOTIZIE – Dato che è abbastanza vicina alla Terra e ricca di eventi, questa nube NGC6729 è una delle più studiate. Le recenti immagini, di cui vedete qui un esempio, sono state scattate con lo strumento FORST1 dell’European Southern Observatory (ESO). Le stelle molto giovani, nei primi stadi di sviluppo, non possono essere viste direttamente con telescopi che operano nella luce visibile perché sono oscurate dalle nubi in cui sono immerse. Tuttavia la materia che emettono, e che viaggia a circa 1 milione di chilometri all’ora, crea delle onde d’urto e produce a sua volta delle emissioni che possono essere osservate dai nostri strumenti sotto forma di luminescenze dai colori e dalle forme stupende.

Il nome scientifico di questi fenomeni è oggetti Herbig-Haro dal nome dei due scienziati George Herbig e Guillermo Haro, che le hanno per prime descritte e osservate: sono fenomeni transitori che avvengono solo per il periodo durante il quale le stelle sono appena formate e sono tuttora avvolte dentro la nube stessa dalla quale sono nate. Non durano più di qualche migliaio di anni.

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: