W l’Italia!

Sul sito del Ministero dei Beni Culturali, la pubblicità di un convegno creazionista della durata di tre giorni. Qualche dettaglio sull’ultima delle farse antievoluzioniste agevolate dalle amministrazioni pubbliche dietro il paravento di una non meglio precisata “cultura”.

IL PARCO DELLE BUFALE – Quale miglior modo di festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia che, tornando indietro giusto un secolo e mezzo (ma forse anche un po’ di più) e appoggiare un “convegno” che mistifica la biologia (ma non solo) a favore del creazionismo?

In realtà non è nemmeno un convegno, ma un seminario in tre parti che da anni prevede un solo oratore e lo stesso copione. Il titolo, illuminante, è Trilogia delle origini e nel sito dell’associazione organizzatrice, l’A.I.S.O. (http://www.creazionismo.org/), si legge il programma:

TRILOGIA DELLE ORIGINI

Cosenza , 27-28-29 MARZO 2011

Domenica 27 Marzo, ore 17,30 Gli animali si evolvono?

Lunedi 28 Marzo, ore 17,30 La Terra e la sua Età

Martedì 29 Marzo , ore 17,30 Provenienza delle razze.

Relatore: Ing. S. Bertolini

Per l’A.I.S.O. (Associazione Italiana Studi sulle Origini) questo è solo l’ultimo fra gli eventi pubblici organizzati, e l’Ingegner Bertolini (come pure la sua trilogia) in particolare è ben noto anche alla Custode. La novità è che l’A.I.S.O. e l’Ingegnere hanno fatto un salto di qualità (in quanto a promozione) e il monologo sul sito del Ministero per i Beni e le Attività Culturali diventa appunto un generico Convegno su Creazionismo ed Evoluzionismo.


La Custode cerca volontari locali che vadano a dare un’occhiata, ma è bene avvisarli: come si può intuire dall’argomento della seconda giornata, non si troveranno di fronte a una banale apologia dell’Intelligent Design, il creazionismo patinato che oggi va tanto di moda, ma al caro vecchio Creazionismo della Terra Giovane. Ecco una slide tratta dai power point della Trilogia reperibili a questo link.

Grazie al professor Daniele Formenti che cura il sito L’Antievoluzionismo in Italia, sappiamo anche che l’ingegner Bertolini ha perfino curato l’edizione italiana di un documentario creazionista trasmesso anche da La7.

Vale la pena di ricordare che il Creazionismo della Terra Giovane accomuna Bertolini e l’A.I.S.O. nientemeno che al vicepresidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche Roberto de Mattei che nel 2009 portò alla Sala Marconi del CNR a Roma gli esperti del Kolbe Center (associazione dedicata all’insegnamento della Bibbia come verità letterale) allestendo un “workshop” dal titolo La teoria dell’evoluzione: un bilancio critico ed ecco qui altre sue recenti esternazioni personali non propriamente compatibili le scienze naturali.

Forse il Ministero dei Beni Culturali vorrà anche contribuire alla pubblicazione degli atti della Trilogia, così come il CNR ha contribuito (generosamente) alla pubblicazione di quelli curati dal suo vicepresidente?


Stefano Dalla Casa
Giornalista e comunicatore scientifico, mi sono formato all’Università di Bologna e alla Sissa di Trieste. Scrivo abitualmente sull’Aula di Scienze Zanichelli, Wired.it, OggiScienza e collaboro con Pikaia, il portale italiano dell’evoluzione. Ho scritto col pilota di rover marziani Paolo Bellutta il libro di divulgazione "Autisti marziani" (Zanichelli, 2014). Su twitter sono @Radioprozac

7 Commenti

  1. Forse potrebbe essere interessante sapere che il tutto è organizzato dall’Istituto Calabrese Arte Musica e Spettacolo. Il presidente, con cui ho parlato, aveva invitato anche professori dell’università; hanno declinato tutti, ed è rimasto solo il tipo dell’Aiso, Bertolini.

  2. Farsi quattro risate o disertare l’occasione con sdegno? That is the question che di solito si pone ai volontari. Forse conviene informarli che si ride di più se si va in due o tre e si fanno domande all’ingegnere dopo lo spettacolo.

    @Marco
    Mi sembra di ricordare che l’ing. Bertolini si paga le spese, il che conviene visti i tagli del ministero ai beni cult. Ma se ricevesse un cachet decente, avrei pronta una trilogia su temi affini da recitare noi una sera a testa. Puoi sentire il direttore?

  3. […] tra evoluzione e creazionismo? Non dovrebbe essere difficile capire come ogni volta che avviene (o si fa credere che avvenga) tale confronto, una parte ha tutto da perdere e l’altra tutto da guadagnare, visto che […]

  4. […] tra evoluzione e creazionismo? Non dovrebbe essere difficile capire come ogni volta che avviene (o si fa credere che avvenga) tale confronto, una parte ha tutto da perdere e l’altra tutto da guadagnare, visto che […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: