IL PARCO DELLE BUFALE

“Bischerate”

IL PARCO DELLE BUFALE – Come da previsioni, la neve e il gelo hanno stimolato la creatività di un celebre opinionista del clima. Sul Giornale, Franco Battaglia rispiegava per l’ennesima volta ai lettori, ritenendoli un po’ duri di comprendonio, che i climatologi hanno

la cruciale funzione di non far passare sotto oblio una verità che deve rimanere sempre viva: i fessi del mondo si trovano ovunque, e con uguale frequenza, tanto tra gli analfabeti quanto tra i dottori.

Non ci piove. Infatti, secondo il professore di chimica ambientale all’università di Modena e Reggio-Emilia

La verità è che la climatologia si occupa del bilancio energetico della Terra.

e non degli effetti fisici, chimici, idrologici, geologici, biologici ecc. del clima, come dottori fessi e analfabeti vogliono farvi credere.

Ma finché registra variazioni di clima che sono di qualche decimo di grado nell’arco del secolo, non v’è alcuna ragione, neanche pallida, per doversi considerare in emergenza, sia perché le temperature locali del pianeta hanno variazioni dell’ordine di 100 gradi, da -50 ai poli a +50 all’equatore, sia perché le variazioni climatiche degli ultimi 4 secoli sono della stessa entità di quelle occorse nei 4 secoli ancora precedenti. (I link ai dati reali sono della scrivente.)

Il professore è altrettanto competente in materia di letteratura. I fessi, scrive,

Ci bacchettano che bisogna distinguere tra clima e meteo. Giusto. Sentite che dicono: «Il clima è ciò che ci si attende, il meteo ciò che arriva; il clima ti dice quali abiti acquistare, il meteo quali indossare». L’autore di questi dotti distinguo fu un americano che, avendo fallito gli studi di scienza (nel senso che, iniziatoli, mai li portò a compimento), si dette alla fantascienza e, manco a dirlo, alla climatologia.

Attribuito a Mark Twain, il detto è citato  da Robert Heinlein (1) che nemmeno lui iniziò “studi di scienza” o si dette alla climatologia.

I suoi sodali non sono neanche sfiorati dal sospetto che se ciò che arriva è diverso da ciò che i climatologi dicono bisogna attendersi, allora, forse, quei climatologi dicono bischerate,

conclude il prof. Battaglia che sembra aver difficoltà a distinguere tra le proprie opinioni e i fatti nonché tra “bilancio energetico della Terra” e bollettino meteo.

(1) In Time Enough for Love (1979), la seconda parte della frase sarebbe l’aggiunta recente di uno/una scolaro/a.

Grafico: J. Hansen et al., JGR 1988, con l’aggiunta delle temperature registrate fino a tutto  il 2011. In verde, azzurro e lillà, le proiezioni del modello in base a emissioni ridotte, medie e alte di gas serra (erano inclusi i CFC poi eliminati con il protocollo di Montreal). In rosso le temperature a terra, in nero le stesse combinate con quelle oceaniche.

7 Commenti

  1. Il Sole 24 Ore, 7 febbraio 2012
    “Cina impone a 6 compagnie aeree cinesi di NON PAGARE la Carbon Tax (ETS-UE)”
    “La Carbon Tax è già stata respinta da una ventina di nazioni, fra cui USA, Russia, India , Giappone e, naturalmente, dalla Cina”.
    “Il traffico aereo contribuisce al 3 % dei GHG antropici.”
    “Con diritti ETS a 8 €/t (febbraio 2012), dato che solo per il primo anno l’85 % sarà gratuito, fra il 2012 e il 2020 vi saranno a carico delle compagnie aeree che voleranno in Europa tasse aggiuntive per € 9 miliardi da ETS.”

    http://www.climalteranti.it, 5 gennaio 2012, Sintesi della Conferenza di Durban.

    “Impegno alla riduzione delle emissioni da parte delle nazioni sviluppate prolungato di alcuni anni (senza indicare la % di riduzione)”.
    Canada, Giappone e Russia si sono defilate da questo accordo.
    “Entro il 2015 si dovrebbe giungere a un trattato con una qualche forza di legge che impegni tutte le nazioni del mondo ad un’azione di riduzione a partire dal 2020.”.
    ” Miglior strutturazione del Green Climate Fund.”

    La totale mancanza di impegni da parte di Cina e India e l’abbondanza di condizionali fanno fondatamente ritenere che si tratti di buone intenzioni, di cui, come si sa, sono lastricate certe strade….

    ” Come diventare un buon climatologo”, articolo di Giuseppe Ferrara, 1975.

    Affascinante “pezzo” di chi poi sarebbe diventato “Focal Point” per l’Italia di IPCC, qualche anno dopo aver abbandonato le proprie tesi sul raffreddamento del pianeta.

    Il testo è a mie mani, mai “scrivere” di futuro, soprattutto quando la climatologia si serve di cicli trentennali (anche se poi si cita volentieri che la concentrazione attuale di GHG è la maggiore degli ultimi 900.000 anni , contraddicendo la funzione appunto di GHG sul clima, mai sentito parlare di glaciazioni e del notevole apporto umano ai GHG 15.000 anni fa?).

    UE, mosca nocchiera, con il suo scarso 10 % di energia primaria mondiale nel 2035 (Doe, Exxon,IEA, etc.) prenderà, se esisterà ancora, una solenne smentita e rimedierà una brutta figura, questa si , planetaria, su ETS.

    Nucleare: dopo la ripartenza del nucleare anche negli USA (due nuove centrali approvate da Obama pochi giorni fa) e il raddoppio della produzione nucleare USA dal 1978 ad oggi , sempre negli USA, grazie a interventi di Repowering , modifiche tecnologiche e legislative, è di questi giorni la decisione del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, organo che più democratico e popolare non si può,di aggiungere ai 10 GW delle attuali centrali nucleari funzionanti, potenza addizionale per 70 GW, con 28 reattori di nuova generazione.
    Ameno 12 di questi saranno in funzione già nel 2015.La Cina diventerà il primo produttore di energia elettronucleare al mondo, avendo oltre 300 centrali in funzione, pari a un terzo del totale mondiale, nel 2050.
    Da <e-gazette, notiziario energetico ambientale, 24 gennaio 2012.

    Giappone: dopo la dichiarazione ufficiale da parte dell'Agenzia giapponese sulla protezione da radiazioni che "nessun civile ha avuto alcuna contaminazione da Fukushima" ( i tre dipendenti morti erano morti per una fuoruscita di vapore), il Governo giapponese ha dato di nuovo il via al programma nucleare (fonti varie e concordanti).

    A proposito di "bischerate", ma non si potrebbe mandare la custode in una più adatta portineria?

  2. Già, sovente, sul clima i dibattiti sono alquanto ermetici, tra esperti seri che discutono di metodologie di analisi statistiche dei dati, commenti come quello del sig. R. Revelli lo sono ancor più, in esso non trovo alcuna tesi espressa, ma solo polemica per addetti, a cosa serve? Spera di convincere gli addetti dell’altra sponda così? Mi par povera cosa.

  3. Risposta a Masuccio.

    Non sono riportate tesi particolari nel mio intervento, ma una serie di notizie, recenti, quasi tutte provenienti da siti e pubblicazioni sostenitori di Kyoto, che “sgonfiano”, se mai ce ne fosse ancora necessità, le strampalate tesi di chi vuole attribuire all’uomo le variazioni climatiche, ben più significative, per es. al tempo dell’ultima glaciazione (15.000 anni fa).

    Non conoscendone le cause, se non attraverso modelli a 200 anni, il migliore dei quali era quello elaborato da Lehman Brothers, che peraltro non si accorgeva , al suo interno, di star per fallire, come poi avvenuto , sono stati però in grado di abbindolare alcuni Governi e Parlamenti (pochi in verità) di nazioni che si sono impegnate, in soldoni, a ridurre GHG , mentre i maggiori emettitori mondiali (leggi Cina, numero 1 dal 2006, Usa e India si sono ben guardate da pagare e così mettere sempre più fuori mercato le proprie industrie, come fatto brillantemente da UE.

    Spero di aver chiarito il mio punto di vista, anche per non addetti.

  4. @Renzo Riva
    scusi il ritardo, vedo il suo commento solo ora per un “rimbalzo” dell’articolo su altri siti.
    Dale ricerche fin qui, risulta che il picco è avvenuto in tempi diversi e in luoghi diversi del globo sull’arco di 6 secoli. Qui trova le varie mazze da hockey e dagli autori può risalire ai loro articoli scientifici e alle cause,. Manco a dirlo, sono anch’esse diverse di volta in volta:
    http://www.ncdc.noaa.gov/paleo/recons.html
    s.c.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: