eventi

Sciencecamp 2012, 29 settembre a Riva del Garda: noi ci siamo

EVENTI – Che lo si faccia solo per passione o (anche) per lavoro, alla fine quelli che, loro malgrado, si trovano a comunicare la scienza  in Rete finiscono per entrare in contatto, prevalentemente attraverso i social network. Si parte con un pingback e alla fine si finisce per commentare sulle rispettive bacheche di facebook e a seguirsi a vicenda su twitter.

E, inevitabilmente, nascono delle discussioni, il cui filo conduttore si può riassumere con: ma noi, alla fine, che ci stiamo a fare qui?

Per rispondere a questa domanda fondamentale, discussione dopo discussione, è stato messo in piedi il primo barcamp scientifico italiano, che debutterà questo sabato a Riva del Garda all’interno del tradizionale appuntamento di Blogfest, il festival dei blog.

Come si può vedere dal programma (vedi sotto), ScienceCamp sarà composto da una manciata di brevi interventi mirati sui temi più sensibili dell’attività di blogger (in senso lato), con l’obiettivo di catalizzare discussioni  (e progetti?) che proseguano nei mesi a venire.

ScienceCamp infatti dovrebbe essere solo un antipasto, le portate le vedremo più avanti.

Non si va là per applaudirsi a vicenda, a lamentarsi collettivamente del desolante trattamento riservato alla scienza in televisione come sui giornali e su tutti i cosiddetti mezzi di comunicazione “mainstream” (…), e di quanto siano invece bravi gli anglosassoni: grazie, lo sappiamo già.

Né si va là annunciando chissà quali rivoluzioni, a proporre “nuovi” modelli per salvare il mondo dalla cattiva informazione, l’obiettivo è molto più modesto e concreto: vediamoci, contiamoci, annusiamoci a vicenda, e proviamo a “quagliare” qualcosa.

Cosa? Venite a vederci, perché i barcamp sono rigorosamente aperti al pubblico.

Dal wiki di ScienceCamp:

Informazioni

ScienceCamp 2012 è un barcamp dedicato alla comunicazione e divulgazione della scienza sul web.

Dove e quando

A Riva del Garda, durante la Blogfest

Sabato 29 settembre dalle 18:00 alle 20:00

Programma

  • 17:30 check in e prenotazione interventi
  • 18:00 inizio dei lavori

Interventi proposti

  • Indagare i mysteri per capire la scienza, e viceversa (o di che cosa abbiamo imparato in dieci anni passati a far le pulci a Voyager) [Stefano Bagnasco e Beatrice Mautino]
  • Capirci un Acca (il blog accademico come strumento di socializzazione della ricerca pubblica) [Renato Bruni]
  • Le due squadre di Piezopoli (come smascherare le contraddizioni e perché vale la pena farlo) [Sylvie Coyaud]
  • Due imprese divise dallo stesso linguaggio (differenze di approccio e linguaggio e incompatibilità, almeno potenziale, tra scienza e giornalismo) [Marco Ferrari]
  • Una breve analisi della blogosfera scientifica italiana [Paolo Gifh]
  • Il Carnevale della Biodiversità (vita e miracoli di un Carnevale particolare) [Livio Leoni]
  • Contro il rischio dell’autoreferenzialità della blogosfera: autorevolezza e criticità dei blog scientifici nella percezione delle “Istituzioni” di riferimento [Franco Rosso]
  • Citare ed essere citati (come citare informazioni prese da blog scientifici, spesso “copyrighted” in modi bizzarri, e come i blogger dovrebbero e potrebbero avere accesso alla letteratura scientifica) [Lisa Signorile]

Partecipano

Organizzatori

I post prima del Camp

Nativi vegetali, ovvero dei biologi in erba nel silicocene (Erba volant)

Cosa cercare nella comunicazione scientifica (Quantum Beat)

Mistero (Leucophaea)

Science Camp 2012 (L’orologiaio miope)

ScienceCamp2012: la rivincita del coffee break (i divagatori scientifici)

Blog scientifici alla riscossa… o allo sbaraglio? Paolo Gifh

Tags for Twitter, Flickr, whatever

Please use the tag #scic12 for content related to this event

Stefano Dalla Casa
Giornalista e comunicatore scientifico, mi sono formato all’Università di Bologna e alla Sissa di Trieste. Scrivo abitualmente sull’Aula di Scienze Zanichelli, Wired.it, OggiScienza e collaboro con Pikaia, il portale italiano dell’evoluzione. Ho scritto col pilota di rover marziani Paolo Bellutta il libro di divulgazione "Autisti marziani" (Zanichelli, 2014). Su twitter sono @Radioprozac

4 Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: