ULISSE

Altro giro, altri regali

A fine luglio la fondazione del “fisico deluso di sé” e miliardario Yuri Milner aveva distribuito $ 27 milioni a nove teorici di varie età, con il premio per la fisica fondamentale. Ora ha istituito un premio da $ 100.000 per i “Nuovi Orizzonti della Fisica… mirato a giovani promettenti” e uno di consolazione e/o in attesa di quello da $ 3.000.000.

Fino al 20 novembre, la fondazione raccoglie le nomine (da parte di terzi, autocandidarsi non vale).

Entro la fine di quest’anno, il Comitato di selezione – formato dai nove premiati di cui sopra (1) – annuncerà pubblicamente i tre premiati per le Frontiere delle Fisica e fino a tre premiati per Nuovi Orizzonti in Fisica.

Poi la procedura si complica un po’

Chi ha ricevuto il premio Frontiere delle Fisica viene nominato per quello per la Fisica Fondamentale nel 2013. Il vincitore di quest’ultimo sarà annunciato dal Comitato di selezione durante una cerimonia entro il primo trimestre del 2013. I premiati per le Frontiere delle Fisica che non vinceranno quello per la  Fisica Fondamentale riceveranno $ 300.000 e saranno rinominati automaticamente per la Fisica Fondamentale per altri cinque anni consecutivi.

I Nuovi Orizzonti non partecipano a giri successivi, ma non disperino: un premio può essere assegnato più volte alla stessa persona. Per i campi di attività dei nominati, le frontiere sembrano elastiche. I contributi devono essere

in fisica fondamentale in senso lato, compresi i progressi in settori strettamente apparentati e con profondi legami con la fisica.

Comunque il consulente della fondazione è Steven Weinberg, pro-stringhe, e per ora il Comitato di selezione è composto da cinque stringhisti e quattro non stringhisti.

Scommesse

I Nobel per la fisica escono martedì. Nelle previsioni di ThompsonReuters c’è la sensazionale Lene Hau. Sarebbe ora… A smorzare le nostre speranze, David Pendlebury – un analista della Thompson-Reuters che ogni tanto ci azzecca – punta su tre teletrasportatori quantistici.

*

(1) Stringhe: Nima Arkani-Hamed, Institute for Advanced Study, Princeton; Juan Maldacena, idem; Nathan Seiberg, idem;  Edward Witten, idem; Ashoke SenHarish-Chandra Research Institute, Allahabad, India. Non stringhe: Alan Guth, MIT; Alexei Kitaev, Caltech; Maxim Kontsevich, IHES, Bures-sur-Yvette, Francia.

Immagine: asenat29 (Flickr.com)

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: