eventi

Le macchine di Leonardo a Pordenone

Idea per le vacanze di Natale? In mostra fino al 25 gennaio più di 30 modelli delle invenzioni di Leonardo tutti da sperimentare

Sterzo_Leonardo
EVENTI – ”Le macchine di Leonardo da Vinci – Straordinarie analogie” è una mostra da vedere con gli occhi e con le mani, una mostra da toccare e sperimentare. La potete trovare fino al 25 gennaio a Pordenone, presso gli spazi espositivi di Via Bertossi, che ospiteranno più di 30 modelli di grandi dimensioni che riproducono le invenzioni di Leonardo da Vinci.

Alcuni esempi? Il torchio a stampa, macchine da guerra, lo sterzo a vite, la sega idraulica, la gru di Brunelleschi ma anche congegni mai replicati e un precursore d’impianto solare per il riscaldamento dell’acqua vecchio di più di 500 anni.

I congegni esposti si suddividono tra quelli relativi allo studio del movimento, del sollevamento dei pesi, dell’ingegneria idraulica e civile, delle macchine da guerra. Per i più piccoli, invece, sono disponibili tre percorsi didattici: energia, acqua, tecnologia e meccanica. Qualunque sia la modalità di fruizione scelta e qualunque sia l’età del visitatore l’obiettivo, comunque, è uno: comprendere con l’esperienza la stretta analogia tra le invenzioni del passato e la tecnologia moderna. Lo sterzo delle prime Fiat 500, infatti, aveva lo stesso funzionamento di quello ideato da Leonardo. Lo stesso vale per la catena della bicicletta, la scala a doppia elica, l’argano per sollevare i pesi. Idee antichissime, quindi, ma ancora del tutto attuali.

La mostra è organizzata dal Gruppo Pleiadi. Le opere sono state realizzate da Renato Catto, dopo anni di studio sui codici leonardiani. Tutte le informazioni sugli orari di apertura e le visite guidate nel sito http://www.leonardoapordenone.it

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   
Credits: Gruppo Pleiadi

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: