eventi

Dare corpo al corpo

Tra gennaio e marzo a Bologna 12 appuntamenti per i bambini dedicati alla corporeità e al movimento

251970855_1d79e53f73_z
EVENTI – Un progetto per far crescere nei bambini la loro naturale propensione all’esplorazione e alla sperimentazione, attraverso la chiave del gioco e del movimento. Si tratta di “Dare corpo al corpo”, l’iniziativa della Fondazione Golinelli di Bologna che, finora riservata alle scuole come parte della Scuola delle idee, apre in questo nuovo anno anche al pubblico. Con 12 appuntamenti.

Alla scoperta, sì, ma di che cosa? Della corporeità e del movimento, per valorizzare le vie percettive e quelle motorie dei bambini come strumenti di conoscenza dell’ambiente. Salire, scendere, rotolarsi, tuffarsi, perdere l’equilibrio, costruire tane, muoversi in modo nuovo. “Dare corpo al corpo” è rivolto ai bambini dai 18 mesi ai sei anni e  tutte le attività verranno condotte da Alessia Cingolani, specializzata in psicomotricità educativa, con la supervisione scientifica di Paola Manuzzi, docente del master in Psicomotricità educativa e preventiva all’Università di Bologna.

Cosa si vuole valorizzare? L’esperienza diretta. In un mondo adulto che tende a privilegiare nei bimbi la sedentarietà e la sicurezza limitando l’esperienza diretta, spiegano le esperte, il progetto vuole valorizzare la sperimentazione libera. In uno spazio di ben duemila mq, quello della Scuole delle idee di Bologna in piazza re Enzo 1/n. Tutti gli appuntamenti sono divisi in tre percorsi, Tane e rifugi, Il piacere del movimento-equilibrismi, Alla scoperta degli oggetti.

Tane e rifugi: venerdì 9, 16, 23 e 30 gennaio alle ore 17.15

Trasformare lo spazio per costruire tane, rifugi, percorsi attraverso l’uso dei materiali proposti. Vivere emotivamente i principali concetti topologici (dentro/fuori, vicino/lontano, sotto/sopra), creare storie e mondi immaginari. Sperimentare le proprietà trasformative degli oggetti e le proprie capacità immaginative; attivare competenze logiche, percettive, narrative, estetiche, supportare lo sviluppo psicomotorio, creare l’abitudine ad affrontare la realtà in modo attivo.

Il piacere del movimento-equilibrismi: venerdì 6,13, 20 e 27 febbraio alle ore 17.15

Sperimentare equilibrio e disequilibrio, modificando posture, altezze, posizioni, attraverso percorsi a diverse altezze, su piani inclinati, passaggi attraverso tunnel, buio-luce, da soli e in compagnia, spinti dalla curiosità e dal piacere del movimento. L’esperienza del contatto di diverse parti del corpo con gli oggetti, in equilibrio e in dis-equilibrio, affina la percezione di sé, la capacità creativa del gesto e la padronanza del movimento.

Alla scoperta degli oggetti: venerdì 6, 13, 20 e 27 marzo alle ore 17.15

Mettere dentro, tirar fuori, travasare, infilare, svitare, avvitare, piegare, allineare, sovrapporre piccoli oggetti di uso comune o insoliti per sollecitare una attenzione mirata e prolungata. Attraverso oggetti offerti in più forme, colori e consistenze si stimola la percezione, si incoraggia la creatività e si attivano i primi processi logici di seriazione e suddivisione per materiali.

Per ulteriori informazioni e per la prenotazione vi rimandiamo al sito dell’iniziativa.

@Eleonoraseeing

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   
Crediti immagine: woodleywonderworks, Flickr

Eleonora Degano
Biologa di formazione, oggi giornalista e traduttrice freelance specializzata in zoologia, etologia e cognizione animale; collaboro soprattutto con l’edizione italiana di National Geographic e faccio parte della redazione di OggiScienza. Nel 2017 è uscito il mio primo libro «Animali. Abilità uniche e condivise tra le specie» pubblicato da Mondadori Università. Lo trovate qui ➡ http://amzn.to/2i2diPu

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: