Revisione con scippo IV: altra Fondazione, altre domande

Per i numerosi plagi commessi insieme al dott. Tarantino e altri colleghi, soltanto il dott. Finelli rischia di perdere una sua collaborazione. Forse.

Risultati immagini per peer review

Il PARCO DELLE BUFALE – Nella puntata III, era pervenuta la “nota stampa” dal dott. Marra, presidente della Fondazione Stella Maris Mediterraneo, poi detta FSMM, la cui sintassi faceva intendere che allo scippatore Carmine Finelli da “gennaio febbraio 2017” sarebbe stata affidata la gestione della Residenza del Centro per i disturbi del comportamento alimentare della Regione Basilicata.

Nella IV, arriva una lettera dal dott. Roberto Cutajar, direttore generale della Fondazione Stella Maris tout court, “casa madre” della precedente. Chiede con grande cortesia

di ulteriormente precisare che il dr. Finelli non è un dipendente della Fondazione Stella Maris Mediterraneo come Ella scrive nel commento alle precedente smentita.

La custode del Parco non sa quale sia la smentita, ma grazie alla spiegazione del dott. Cutajar, capisce quello che il dott. Marra voleva comunicarle. Con un futuro protocollo d’intesa, la Regione Basilicata potrebbe affidare alla filiale la gestione della Residenza. Al condizionale:

se il dr. Finelli sarà stato nominato nel frattempo responsabile della Residenza chiederemo che sia rimosso da tale incarico, quale condizione preliminare all’assunzione della gestione medesima.

Se il dr. Finelli è soltanto un collaboratore o se non viene promosso a responsabile della Residenza o se la filiale non dovrà gestirla, stia sereno:

non abbiamo ovviamente alcun potere gerarchico su di lui. In una Istituzione di ricerca il plagio di un articolo scientifico non è e non può in alcun modo essere motivo di promozione come Ella scrive, ma solo di inevitabile licenziamento per giusta causa, come Ella comprenderà.

Non solo Ella comprende, le pare il minimo sindacale. Il furto dei risultati di un trial clinico da parte di un revisore che ne boccia la pubblicazione e poi li pubblica come propri denota una scaltrezza superiore a quella richiesta per i 15 plagi (nota 1) del dott. Finelli e altri affiliati alla FSMM.

Però nelle dichiarazioni a Medscape, il dott. Marra sostiene di aver “redarguito severamente” lo scippatore e nella nota stampa attribuisce alla FSMM il merito della sua confessione. Se non ha alcun potere gerarchico, come l’ha estorta? Un Pater e due Ave Maria? Minaccia di denuncia all’Ordine dei medici? Solletico?

In data precedente al 2010 il giovane e brillante dott. Finelli è stato promosso a dirigente medico dell’Azienda Sanitaria di Potenza, co-fondatrice nel 2009 della FSMM con la quale gestisce da allora il Centro in cui il dott. Finelli “vanta una collaborazione” per dirla con il dott. Marra.

La collaborazione è una vanteria, la FSMM non gestisce nulla e il suo logo è tuttora sul sito del Centro per una disattenzione collettiva?

In attesa di risposte, la custode “ci ha una teoria”.

Un’epidemia di ADHD

Da sei anni il dott. Finelli e i suoi co-autori sono così disattenti nonché iperattivi nel plagiare articoli altrui da firmarli inavvertitamente come dipendenti del «Center of Obesity and Eating Disorders, Stella Maris Mediterraneum Foundation».

Da sette anni sulle testate nelle quali offre consulenze, il dott. Finelli si qualifica come «Dirigente medico di I livello alla Fondazione Stella Maris Mediterraneo Onlus, Centro di riferimento regionale dei disturbi del comportamento alimentare e del peso “G. Gioia”». Per esteso e in italiano, ma il sintomo è chiaramente lo stesso.

In settembre il dott. Marra parla con il dott. Finelli dello scippo firmato da suoi dipendenti e colpito da disattenzione, non avvisa le riviste – scientifichenon – che i firmatari non sono dipendenti suoi.

Il dott. Finelli soffre di ADHD contagioso, concluderebbe la custode se fosse il dott. Cutajar (nota 2).

Note 

  1. Il dott. Finelli e il prof. Tarantino dell’Università Federico II ambiscono al Guinness dei record? Ai 13 plagi precedenti, su PubPeer si sono aggiunti: Giovanni Tarantino, Carmine Finelli, “Beyond Nutrition Is There Any Role for Physical Activity in Nonalcoholic Fatty Liver Disease Therapy?”Nutrition in the Prevention and Treatment of Abdominal Obesity (2014) e Carmine Finelli, Luigi Sommella, Saverio Gioia, Nicolina La Sala, Giovanni Tarantino, “Should visceral fat be reduced to increase longevity?“, Ageing Res. Rev., 12 (2013). 
  2. Il dott. Cutajar è il medico psicologo psicanalista dell’azienda immobiliare Globo Costruzioni S.r.l. di Firenze, la quale garantisce “l’assenza di elettrosmog” negli edifici che restaura o costruisce. Ma tutte al Parco capitano…?

Leggi anche: Revisione con scippoRevisione con scippo II e Revisione con scippo III.

Pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

1 Commento su Revisione con scippo IV: altra Fondazione, altre domande

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Revisione con scippo IV: altra Fondazione, altre domande – ReportNews
  2. Revisione con scippo V: la pista napoletana – OggiScienza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: