sabato, Agosto 24, 2019
PODCAST

Cartoline di scienza dal Salento: il laghetto della cava di bauxite

Un racconto in podcast da una meta atipica: un laghetto dalle verdi acque cristalline in una cava di bauxite dismessa, a Otranto.

Il protagonista della seconda puntata di Cartoline di scienza, un viaggio in podcast attraverso l’Italia, è il laghetto della cava di Bauxite di Otranto: siamo nel comune più a Est d’Italia, in provincia di Lecce, nel cuore del Salento. A solo un chilometro e mezzo dal centro abitato, questo luogo leggermente defilato dalle principali attrazioni turistiche della zona è molto suggestivo, grazie al suo aspetto selvaggio e un po’ irreale. Come si può intuire dal nome, questo laghetto dalle verdi acque cristalline si è formato in una cava di bauxite dismessa, che, una volta abbandonata, si è riempita di acqua dolce e quindi popolata di flora e fauna lacustri.

Dopo aver ammirato il panorama e scattato qualche doverosa fotografia, si può proseguire la passeggiata verso Nord per meno di due chilometri: si arriverà così alla cosiddetta Torre del Serpe. Nata probabilmente in epoca romana con la funzione di faro, deve il suo nome alla leggenda locale secondo cui un serpente saliva ogni notte in cima alla torre per bere l’olio della lanterna del faro. Se il cielo è limpido, dalla vicina scogliera è possibile vedere le coste dell’Albania.

Se si vuole tornare in centro non mancano i luoghi interessanti da visitare, oltre al mare e al cibo tipico nelle tante trattorie della zona. È doverosa una visita alla Cattedrale di Santa Maria Annunziata, edificata nell’XI secolo, nota per il mosaico pavimentale che raffigura un maestoso albero della vita, e per la cripta, costruita a imitazione della moschea di Cordova e caratterizzata dalle settanta colonne tutte diverse. Ma la principale attrazione della Cattedrale sono le reliquie dei martiri di Otranto, gli ottocento cittadini decapitati dai Turchi nel 1480 sul colle della Minerva. I resti sono conservati, ben visibili, in sette grandi teche di vetro dietro l’altare della navata destra, nella cappella chiamata, appunto, “dei martiri”.

Anche il Castello Aragonese, costruito alla fine del XV secolo, merita una visita. La struttura severa e i bastioni imponenti hanno ispirato anche un romanzo, Il castello di Otranto di Horace Walpole, pubblicato nel 1764 e considerato il primo romanzo gotico in letteratura.


Cartoline di scienza è una serie di podcast narrati e a cura di Laura Busato e Marina Menga. Si ringraziano Caterina Fazion per la sigla e Kevin Ben Alì Zinati per la voce del signor Gianni da Varese. Le musiche:
Think Tank e Travel Light di Audionautix sono brani autorizzati da Creative Commons Attribution
California Wind di Bruno E. da YouTube Audio Library
Wishful_thinking di Dan Lebowitz da YouTube Audio Library

I suoni sono tratti da freesound.org


Articolo pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.    Foto cartolina di Irene Grassi – Flickr Creative Commons Attribution

Laura Busato
Studentessa del Master in Comunicazione "Franco Prattico" della SISSA, ha una laurea e un dottorato in Scienze della Terra. Scrive principalmente di tematiche ambientali e ama la montagna, i concerti live e i podcast.

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: