mercoledì, Dicembre 11, 2019
MULTIMEDIA

Che cosa significa resilienza?

Sempre più spesso usiamo parole importate dalla psicologia, ma qual è esattamente il loro significato? Scopriamolo con Bates Corner, il glossario minimo di psicologia

Ha lo stesso significato in campi molto diversi tra loro. Il termine resilienza indica la capacità di un sistema a reagire a un cambiamento. Nella tecnologia dei materiali è il contrario della fragilità, perché identifica la resistenza di un materiale alla rottura per sollecitazione dinamica. In biologia, indica la capacità di un organismo vivente o di un sistema ecologico di autoripararsi o ritornare allo stato iniziale dopo aver subito un danno o una perturbazione.

In psicologia, resilienza definisce la capacità di affrontare in maniera positiva le difficoltà, reagendo attivamente ai momenti di stress o agli eventi traumatici. La sua etimologia richiama il verbo latino resilire, che significa rimbalzare, saltare indietro e in ambito psicologico fa proprio riferimento alla capacità di recuperare lo stato di equilibrio psico-fisico precedente a un evento traumatico o stressante, e in alcuni casi anche di migliorare la propria predisposizione nei confronti degli avvenimenti e delle avversità.

La resilienza è una caratteristica ordinaria degli esseri umani. In generale, le persone si dimostrano resilienti e sono capaci di adattarsi a situazioni drammatiche, come lutti, incidenti e calamità naturali. Questa capacità non è sempre stabile e immutabile nel tempo: in alcuni momenti può capitare di non essere sufficientemente capaci di affrontare situazioni difficili e stressanti. In altri momenti, invece, possono essere acquisiti, migliorati e appresi comportamenti, atteggiamenti e modi di pensare che portano a rafforzare la capacità di adattarsi alle avversità.

Per sapere di più sulla resilienza, guarda questo video che fa parte della serie dal titolo Bates Corner, Glossario minimo di psicologia, in onore di Norman Bates, il protagonista della serie di romanzi Psycho di Robert Bloch, che molti conoscono per l’adattamento cinematografico Psyco di Alfred Hitchcock (1960).

 


Leggi anche: Che cos’è il Binge Eating Disorder?

Articolo pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Giulia Rocco
Pensa e produce oggetti multimediali per il giornalismo e l’editoria. L’hanno definita “sperimentatrice seriale”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: