giovedì, Agosto 5, 2021
MULTIMEDIAPODCAST

Forensis – la scienza del crimine: macchina della verità

Dal primo caso che vide condannati due italoamericani fino al moderno uso nei colloqui di lavoro oltreoceano. Quanto è veramente affidabile questo strumento?

È possibile determinare se una persona sta mentendo semplicemente misurandone la pressione sanguigna, il battito cardiaco, la respirazione e la sudorazione? Secondo i sostenitori della validità del poligrafo, sì. Eppure ci sono studi che sostengono che la macchina della verità non sia per nulla affidabile, in quanto i cambiamenti fisici precedentemente elencati possono essere causati da diversi motivi, non necessariamente dallo stress che provoca mentire.

Inoltre, queste reazioni fisiche possono differire sottilmente o radicalmente tra gli individui, specialmente per le persone con un disturbo mentale, come i disturbi d’ansia. Non solo: ciò che sta alla base del poligrafo è che l’interrogato sia consapevole di mentire, cosa che non può avvenire se la persona non è mentalmente in grado di capire cosa sia una bugia, come può accadere per chi ha una disabilità intellettiva, oppure se la persona non è a conoscenza di aver effettuato una determinata azione, come nei casi di rimozione o amnesia.

Mentre in Europa l’uso della macchina della verità non ha mai preso piede, negli Stati Uniti non solo essa è stato largamente utilizzata, ma ancora oggi vengono eseguiti circa 2,5 milioni di test della macchina della verità all’anno. Non stiamo parlando solo di processi penali, ma anche di aziende e della pubblica amministrazione che usano il poligrafo per i colloqui di lavoro, anche se recentemente lo stato ha posto delle limitazioni in tal senso.

In questa puntata vedremo come dal primo caso in cui fu usata la macchina della verità, nel 1935, si sia evoluto questo strumento fino a oggi, la sua storia e le indagini sulla sua affidabilità.

 


La Sigla è Forging Stormbreaker di The Whole Other (Youtube Audio Library)

Musiche (Youtube Audio Library):

Cottonmouth Strut – The Whole Other

The Emperor’s New Nikes – DJ Williams

A Call Is Upon Us – The 126ers

AnalogueCabin – Noir Et Blanc Vie

Things Are Going Southampton – Verified Picasso

Cages – Density & Time

Fonti: Detection of Deception Technique Admitted as Evidence, The Lie Detectors: The History of an American Obsession, Ken Adler – A review of the polygraph: history, methodology and current status, Università la Sapienza, La mente è meravigliosa, Focus, Wired, Psychology Today


Articolo pubblicato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 2.5 Italia.   

Crediti immagini: Pexels via Pixabay

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Francesca Zanni
Ho frequentato un corso di Giornalismo Culturale e tre corsi di scrittura creativa dopo una laurea in Storia Culture e Civiltà Orientali e una in Cooperazione Internazionale. Ho avuto esperienze di lavoro differenti nella ricerca sociale e nella progettazione europea e attualmente mi occupo di editoria. Gattara, lettrice accanita e bingewatcher di serie TV.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: