domenica, Giugno 13, 2021

archiveastrobiologia

Vita o vite?

Da sempre la ricerca legata alla vita avvince la scienza da diversi punti di vista. Negli anni '50 Millere Urey tentarono di riprodurre le condizioni che portarono alla formazione delle prime molecole organiche alla base della vita, oggi Craig Venter prova a costruire forme di vita sintetiche, e allo stesso tempo lo spazio è scandagliato da fisici e astrobiologi alla ricerca di un’eco di vita.

Vita sotto i ghiacci antartici

Nel lago Vostok, sommerso sotto chilometri di ghiaccio antartico, potrebbe trovarsi una sorprendente varietà di forme di vita. In un recente lavoro, pubblicato su PLoS ONE, un gruppo di ricercatori della Bowling Green State University in Ohio, coordinato da Scott Rogers, ha studiato le carote di ghiaccio prelevate nel 1998 alla base del ghiacciaio che ricopre il lago, andando alla ricerca di materiale genetico.

RE POST – Cronache marziane

LA VOCE DEL MASTER – Terza puntata di Re-post, il podcast del Master in Giornalismo Scientifico Digitale della Sissa di Trieste. Seguiteci ogni due settimane sulle pagine di Oggiscienza. Si parla spesso dell’esplorazione di Marte, ma a che punto siamo con la scoperta del Pianeta Rosso? Amedeo Balbi, astrobiologo dell’Università di Roma Tor Vergata e Paolo Bellutta, ingegnere della NASA che guida il Rover Curiosity su Marte, ci aiuteranno a fare il punto della situazione. Per la rubrica Mr Hyde (lo scienziato che non ti aspetti) abbiamo intervistato Domenico Vicinanza, scienziato e compositore che trova e mette in musica le risonanze che provengono dal mondo della ricerca. La rubrica Orwell invece ci immerge nello spirito del film "2022: i sopravvissuti" con Juan Carlos Morales della Global Footprint Network: prospettive sull’ impronta ecologica dell'uomo e l’ecostenibilità.

Meravigliosi in salamoia, in ghiaccio e in forno

Una comunità di microbi variamente specializzati prospera in una brodaglia infernale sotto il ghiaccio di un lago antartico, scrivono Alison Murray del Desert Research Institute et al. sui PNAS. Sono creature superdotate per stare su questo ed altri mondi.

Gli antichi mari di Marte

La sonda Mars Express dell'Agenzia spaziale europea (Esa) ha ottenuto delle prove convincenti della presenza, nel passato, di un oceano...

Cosa può fare un po’ di arsenico

NOTIZIE - Quello dei batteri all’arsenico della NASA mi sembra un case-study degno di interesse, sia per quanto riguarda la comunicazione pubblica della scienza, sia per quel che riguarda i processi di validazione dei risultati scientifici. La pubblicazione oggi di un documento di risposta alle critiche da parte degli autori mi da l’occasione di riparlarne.

Sniffare la vita

NOTIZIE - Curiosity Rover, il robot che verrà spedito su Marte nel 2012, sarà equipaggiato con un rilevatore di alito pesante e flatulenze. La vita puzza, e se se ne vuole trovare qualche traccia sul Pianeta Rosso un naso sensibile al metilmercaptano, può rivelarsi un prezioso alleato. Sulla Terra la sostanza viene infatti prodotta in grandi quantità dai batteri (alcuni di questi vivono nell’organismo umano provocando certe tipiche puzze)

Astrobiologia a Trieste: cose dell’altro mondo

CRONACA - O meglio, di “altri mondi”. Perché di questo si discuterà al castello di Duino il 26, 27 e 28 maggio: una “tre giorni” di astrobiologia, dove esperti in discipline di vari ambiti – dalla geologia all'astronomia, dalla fisica alla biologia – si incontreranno per raccontarsi le più interessanti novità in campo astrobiologico.
1 2
Page 2 of 2