lunedì, Maggio 10, 2021

archiveIslanda

Le immagini dell’eruzione dell’Eyjafjallajökull

Lo scorso 14 aprile il vulcano nei pressi del ghiacciaio Eyjafjallajökul, in Islanda (già in attività da marzo) ha iniziato a emettere una colonna di fumo e ceneri che si è allargata nei cieli di mezza Europa, provocando notevoli disagi al trasporto aereo: decine di miglialia di voli sospesi, aeroporti chiusi in tutto il centro-nord. Di poche ore fa è la notizia di una nuova chiusura degli aeroporti del nord Italia "almeno" fino alle otto di domani mattina (20 aprile). OggiScienza ha raccolto le immagini satellitari più significative dei staelliti EO-1, Terra e Aqua della NASA dal 24 marzo al 17 aprile e ve le propone in una suggestiva galleria

Polvere nel cielo

Aeroporti in tilt in tutte Europa per colpa di una nuvola di ceneri vulcaniche proveniente dall’Islanda. È la più grossa paralisi, si dice, da quando esiste il trasporto aereo, e tutto questo per colpa di un vulcano che dopo quasi duecento anni ha deciso improvvisamente di risvegliarsi. Si trova nei pressi del ghiacciaio Eyjafallajokull, nel sud dell'Islanda, ha già provocato l’evacuazione di circa 600 persone residenti nella zona. OggiScienza ha raggiunto telefonicamente Mike Burton, vulcanologo della sezione di Pisa dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che in quella zona è stato di recente.