venerdì, Febbraio 26, 2021

archiverapporto Ispra

La crisi svuota i cassonetti

Anche i rifiuti sentono la crisi. La produzione del 2012, pari a più di 29 milioni di tonnellate di rifiuti, è tornata ai livelli del 2002-2003, riducendosi nell'ultimo biennio di 2,5 milioni di tonnellate.

Il verde in città

AMBIENTE - Un giardinetto per far giocare i bambini, un parco per il jogging serale o per leggere un buon...

L’Italia dal suolo fragile

AMBIENTE - Ogni autunno con l’arrivo delle prime piogge intense le strade delle città rischiano di trasformarsi in un percorso a ostacoli, caratterizzato da buche, voragini e sprofondamenti del terreno. Il rapporto sulla “Qualità dell’ambiente urbano”, elaborato dell’Istituto superiore per le protezione e la ricerca ambientale (Ispra), ha censito dal 2008 alcune migliaia di casi di sprofondamenti stradali. Tra le città con il terreno “più fragile” ci sono Roma con 1.832 eventi registrati, seguita da Napoli (234) e Cagliari (67). I fattori responsabili di queste buche e voragini sono diversi, dall’esistenza di una rete di cavità sotterrane fino alle insufficienze del sistema di smaltimento fognario e delle acque di superficie