sabato, Ottobre 31, 2020

archivespecie aliene

Life Rarity

La diffusione delle specie così dette “aliene” è una seria minaccia all’equilibrio e alla conservazione delle ecologie locali. Nuove malattie, virus, parassiti, competizione e predazione sono i rischi legati all’arrivo di specie estere, in habitat non preparati al loro avvento.

Mammiferi invadenti

AMBIENTE - Le specie aliene sono che arrivando da ecosistemi lontani possono avere un impatto devastante sulle specie locali (spesso perché non hanno competitori o predatori). Uno studio pubblicato di recente su Integrative Zoology a opera di un gruppo di ricercatori dell'ISPRA offre un quadro dettagliato delle specie aliene di mammiferi in Europa, dal neolitico a oggi, e ne valuta anche l'impatto sulla biodiversità del vecchio continente. Sorprenderà sapere che almeno il 22% dei mammiferi europei è alieno (due sono le definizioni di alieno usate in questa studio: introdotto in Europa da paesi extra-europei, e introdotto in una regione europea da un'altra regione europea), per un totale di 117 specie

OggiScienza TV – Loving the alien?

OggiScienza TV - Loving the alien? Gli alieni hanno invaso i parchi milanesi: si tratta di tartarughine tropicali, due sottospecie di Trachemys scripta, una volta animali da compagnia ora abbandonate a proliferare e minacciare le specie locali. Su Nature la scorsa settimana è stato pubblicato un articolo a difesa delle specie aliene, ma molti dissentono. E intanto Maurizio Casiraghi, biolgo dell'Università Bicocca di Milano ci mette in guardia: le tartarughine tropicali milanesi mettono in pericolo le nostrane Emy orbicularis.

Specie aliene: i satelliti per controllarle

Non stiamo naturalmente parlando di un’invasione di specie da altri pianeti, ma delle migliaia di organismi che vengono trasferiti dal loro habitat naturale con le navi, soprattutto nell’aqua di zavorra e che invadono altri ambienti spesso con effetti molto negativi.