CRONACA

LHC, ritorno al futuro

Stop & Go per l’acceleratore di particelle più grande del mondo: dopo una breve pausa in occasione delle vacanze natalizie che si protrarrà fino alla fine del mese per mettere a punto alcuni sistemi di sicurezza, la macchina ripartirà per un 2010 pieno di promesse

Ascolta l’intervista integrale di OggiScienza a Paola Catapano

NOTIZIE – Stop natalizio anche al Cern di Ginevra: LHC il più grande acceleratore di particelle del mondo dopo un periodo denso di tappe importanti si è fermato, questa volta solo per le vacanze natalizie. Gli ultimi mesi dell’anno scorso sono stati densi di avvenimenti positivi: il 20 novembre 2009 l’acceleratore è ripartito,  il 23 dello stesso mese sono avvenute le prime collisioni, la notte fra il 29 e il 30 si è raggiunto il record mondiale di energia e già si possono leggere le prime pubblicazioni sui dati preliminari, anche se la vera ricerca originale verrà condotta solo a partire da quest’anno.

Ora la macchina rimarrà fredda ancora per un breve periodo (fino a fine mese) per condurre dei test sui sistemi di protezione che eviteranno le famigerate fughe di elio, quelle che lo hanno messo in tilt proprio alla partenza, nel 2008. Da febbraio la macchina si appresterà a raggiungere un nuovo record di energia (7 TeV)  per iniziare finalmente le prime attesissime osservazioni. OggiScienza ne parla con Paola Catapano, dell’Ufficio stampa del CERN.

Federica Sgorbissa
Federica Sgorbissa è laureata in Psicologia con un dottorato in percezione visiva ottenuto all'Università di Trieste. Dopo l'università, ha ottenuto il Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste. Da qui varie esperienze lavorative, fra le quali addetta all'ufficio comunicazione del science centre Immaginario Scientifico di Trieste e oggi nell'area comunicazione di SISSA Medialab. Come giornalista free lance collabora con alcune testate come Le Scienze e Mente & Cervello.

5 Commenti

    1. Leggi “L’universo elegante”, è il più bel libro divulgativo di fisica che io abbia mai letto, è recente e di facile comprensione

  1. Spero sia possibile dare continuità alle informazioni sul procedere delle sperimentazioni associandola, magari, a link topici con il formalismo matematico che regge il tutto.
    Comunque unico e impagabile il vostro/nostro sito!

  2. Non si correrá il pericolo, dopo una simile concentrazione di sforzi, spese, geni, che si verifichi il famoso proverbio (di noi poveri vecchi studenti di..) latino: “parturiunt montes, nascetur ridiculus mus” – partoriscono le montagne.. e viene fuori un ridicolo topolino?
    Divisi in altre ricerche scientifiche, quante scoperte avrebbero fruttato simili sforzi ?

  3. sto preparando un lavoro per la scuola proprio sull’ lhc e riuscire a trovare dei siti in cui vengono spiegate chiaramente delle notizie al riguardo è molto interesante, complimenti!!
    ci sarebbe un modo per avere altre informazioni sull’ lhc direttamente dalla sig.a Catapano?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: