SALUTE

Medus’burger

CRONACA – Sono usciti i risultati del concorso Visualization Challenge, indetto dalla National Science Foundation. È tutto un bel vedere, complimenti ai napoletani Mario De Stefano, Antonia Auletta, e Carla Langella per i lampioni solari a forma di Licmophora flabellata.

.

Nella categoria “Illustrazione”, la superficie di Kuen manderà sicuramente in estasi certi matematici. Ai gastronomi però viene l’acquolina in bocca davanti alla composizione Jellyfish Burger, di Jennifer Jacquet e David Beck. Lei ne aveva pubblicato altre versioni sul proprio blog nel luglio scorso, ora c’è anche una disdascalia:

Il sovrasfruttamento delle zone di pesca ha ridotto i predatori delle meduse, e il cambiamento climatico ha aumentato la temperatura degli oceani. In oceani tiepidi e vuoti, le meduse prosperano. Se non cambieranno le politiche globali, la pesca del futuro sarà gommosa. Il jellyfish burger è così prossimo a diventare realtà che già possiamo pregustarlo.

.

O gustarlo, tout simplement.

Dall’anno scorso è in vendita in Giappone un burger a base di medusa seccata e macinata, mista a carne di manzo tritata, con pancetta e uovo. D’altronde, visto che il tonno sta finendo…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: