Storie d’oro e di fango

Ventiquattro anni, una macchina a noleggio e la voglia di raccontare il post terremoto aquilano. Comincia così l’avventura di Valeria Gentile, blogger e fotoreporter sarda di stanza romana. Un mese dopo il terremoto del 6 aprile dello scorso anno parte senza sapere cosa le sarebbe accaduto. Ora quegli scatti sono diventati parte di una mostra fotografica collettiva intitolata Storie d’oro e di fango che è in mostra alla Rocca Paolina di Perugia, in occasione della decima edizione dell’International Journalism Festival (con scatti anche di Ali Al-Sumayin e Alessandro Di Maio). Il difficile equilibrio tra la necessità di raccontare e il timore di incrinare l’intimità delle storie si è concretizzato in fotografie che raccontano aspetti poco noti del terremoto, come quelli psicologici e sociali. Una volta superata l’emergenza immediata, l’attenzione è stata portata sulle case ma, sembra ricordare Valeria, sono le persone quelle che dovrebbero sempre venire per prime


Federica Sgorbissa
Federica Sgorbissa è laureata in Psicologia con un dottorato in percezione visiva ottenuto all'Università di Trieste. Dopo l'università, ha ottenuto il Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste. Da qui varie esperienze lavorative, fra le quali addetta all'ufficio comunicazione del science centre Immaginario Scientifico di Trieste e oggi nell'area comunicazione di SISSA Medialab. Come giornalista free lance collabora con alcune testate come Le Scienze e Mente & Cervello.

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: