COSTUME E SOCIETÀ

Grazie Einstein!

Ecco i risultati del quiz dei Ricercatori erranti: 15 domande per scoprire quanto conosciamo davvero il mondo della ricerca e il lavoro dei ricercatori.

COSTUME – Il primo ottobre su Oggi Scienza avevamo pubblicato il quiz proposto dal gruppo triestino dei Ricercatori erranti e oggi pubblichiamo i risultati del pubblico che ha risposto alle domande in occasione della “Notte europea dei ricercatori” il 24 settembre.

Più di 300 persone hanno partecipato al sondaggio e, tranne alcune eccezioni, la risposta corretta ad ogni domanda è stata votata dalla maggioranza.

Scarica qui i risultati delle 15 domande.

Quasi tutti riconoscono in Watson e Crick gli scopritori della doppia elica del DNA, ma sorprendentemente il 42% crede che il www sia nato al Pentagono e non al CERN di Ginevra. Forse l’allarme del famigerato buco nero è diventato più famoso di internet, ma dobbiamo ringraziare proprio i ricercatori del Centre Européen pour la Recherche Nucléaire se oggi i nostri computer hanno accesso alla rete.

 

 

Uno degli scopi del quiz che i Ricercatori erranti hanno proposto, era di far riflettere il pubblico su quanti degli oggetti che usiamo quotidianamente sono il frutto di ricerche di base, sviluppate senza pensare a un’immediata applicazione. A dispetto di chi pensa che ricerche di questo tipo siano inutili, il quiz evidenzia che senza le teorie di base sviluppate da Einstein oggi noi non avremmo il Gps, il laser e neppure il telecomando per cambiare canale.

Quello che emerge dai risultati è che il pubblico ha una discreta conoscenza della scienza e delle potenzialità della ricerca, mentre è più scarsa la percezione della posizione lavorativa del ricercatore, come dimostra il grafico qui sotto. Solo il 21% infatti sa che l’età media di un ricercatore assunto a tempo indeterminato è di 45 anni, ben 15 anni dopo di quanto ritiene la metà delle persone intervistate.

Dopo il rischio di chiusura degli “Enti inutili” dei mesi scorsi, conforta scoprire che il 58% del pubblico crede che l’unico ente inutile sia l’Ispettorato generale per la liquidazione degli enti disciolti.

E voi avevate provato a rispondere?




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: