CRONACA

Il punto sui sistemi satellitari

Si apre oggi a Torino il forum mondiale di discussione sui sistemi di navigazione satellitare, un campo tecnologico che ha un impatto sociale, politico, economico sempre più evidente per le applicazioni civili e militari.

NOTIZIE – Dalla rilevazione dei terremoti e degli incendi, all’instradamento dei soccorsi in caso di disastri ambientali, alla regolamentazione dei pegaggi autostradali o delle aree di pesca, alla navigazione satellitare di auto, navi, aerei, alla digitalizzazione dei catasti, alla guida dei missili nelle aree di guerra… i sistemi di navigazione satellitare stanno sempre più invadendo il globo.

Si calcola che nel 2020 ci saranno circa 8 miliardi di ricevitori di segnale per la navigazione satellitare.

Tutto ciò non è solo una sfida tecnologica, ma ha delle implicazioni economiche, sociali e politiche che si intrecciano in modo complesso. Per questo, da cinque anni, politici, scienziati, militari, industriali provenienti da oltre 34 paesi si incontrano per l’International Conference on Global Navigation on Satellite Systems (ICG), organizzato dall’United Nations Office for Outer Space Affairs (UN-OOSA), un incontro ad alto livello al confine tra politica e tecnologia.

Dopo Vienna (sede ONU), Bangalore (India), Pasadena (presso NASA e Dipartimento di Stato USA) e San Pietroburgo (Russia), quest’anno i delegati si incontrano a Torino, ospiti dell’International Training Center della International Labour Organisation (ITC-ILO), dell’INRIM (Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica) e del centro spaziale  ALTEC (Advanced Logistics Technology Engineering Center). I lavori si concluderanno venerdì con una tavola rotonda organizzata dall’Agenzia Spaziale Europea che vede il coinvolgimento dei vertici delle maggiori industrie aerospaziali italiane.

Maggiori informazioni su questo evento, che comunque è riservato agli invitati, si trovano qui e sul sito dell’UN-OOSA dove si può scaricare la documentazione (Report on Current and Planned Global and Regional Navigation Satellite Systems and Satellite-based Augmentation Systems) in varie lingue sulla situazione attuale, almeno sulla parte accessibile al pubblico.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: