APPROFONDIMENTO

Fragole con broccoli

Il bromuro di metile – un pesticida usato per fumigare le colture, disinfestare le derrate alimentari e anche per derattizzare – è stato bandito dal Protocollo di Montreal perché contribuisce ad assottigliare lo strato d’ozono in stratosfera. Negli Stati Uniti, si candida a sostituirlo lo ioduro di metile, in particolare per le fragole. Il 75% di quelle americane crescono in California e sono esportate anche in Italia.

ANNO INTERNAZIONALE DELLA CHIMICA – Lo ioduro di metile è altrettanto efficace come pesticida, privo di effetti sull’ozono in alta quota, e molto redditizio perché non ha rivali sul mercato. E’ anche un noto “mutageno”: i braccianti e la gente che vive vicino ai terreni fumigati, rischiano danni al sistema nervoso, cancro e malformazioni fetali, per sorvolare sui danni più generali agli organismi micro e macro che se lo ritrovano nel suolo e in acqua.

Infatti nell’Unione Europea lo ioduro di metile è strettamente regolamentato e non è ammesso in agricoltura e per i prodotti alimentari. Negli Stati Uniti  è stato approvato nel 2007 dall’Environment Protection Agency (EPA), suscitando una lettera di protesta firmata da famosi chimici. In California dove le coltivazioni di fragole si estendono su 14 mila ettari e servirebbe 45 kg di sostanza all’ettaro all’anno. Si capisce che il produttore Arysta Life Science, una multinazionale basata in Giappone, facesse pressioni insistenti per ottenere l’autorizzazione alla vendita. All’inizio del 2009 il Dipartimento per la regolamentazione dei pesticidi ha passato in rassegna le ricerche scientifiche e dichiarato che il prodotto poneva troppi “rischi sanitari significativi”. Un ulteriore rapporto commissionato dallo stato a esperti indipendenti ha concluso la stessa cosa un anno fa. Nonostante tutto, il 30 aprile 2010 il Dipartimento ha fatto sapere che, con ulteriori misure di sicurezza da parte degli utenti, tutto sommato lo ioduro di metile andava bene. Prima di lasciare il posto al suo successore, il governatore Schwarzenegger  ha firmato l’autorizzazione alla vendita.

Roald Hoffmann (1), uno dei promotori della protesta e premio Nobel 2001, e ghiotto di fragole, soprattutto quelle  intinte nel cioccolato fuso – era furente anche perché, con altri firmatari americani, aveva aiutato i legali di Earth Justice a promuovere una causa per far annullare la decisione dell’EPA. Ma Earth Justice ha scoperto che proprio il 30 aprile, una circolare del Dipartimento classificava il prodotto tra le “restricted substances” – come l’Unione Europea – “in quanto l’uso non limitato dello ioduro di metile porrebbe rischi inaccettabili per la salute umana”. Il 30 dicembre, ha intentato una causa al Dipartimento, non da solo questa volta ma con il sostegno di Pesticide Action Network-North America, Breast Cancer Action, CREDO, Food and Water Watch e altre associazioni tra cui una di Mamme preoccupate per l’effetto dei pesticidi sui figli. Il 3 gennaio, i loro attivisti avevano già mandato al tribunale 52.000 “commenti” sullo ioduro di metile, tutti negativi ovviamente.

Adesso la decisione spetta al nuovo governatore, e riguarda anche noi. In Italia, si importano dalla California soprattutto fragole surgelate per l’industria dolciaria, quelle allo ioduro di metile sarebbero difficili da evitare.

(1) A chi ha un orto, Roald Hoffmann suggerisce di inframmezzare fragole e broccoli i quali producono pesticidi e sono i disinfestanti più saporiti che lui conosca. Ma è un chimico teorico. Se qualche lettore ci prova, ci dice se funziona?

Immagine di Pesticide Watch

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: