Veolia: natura spettacolare in mostra

ARTE, MUSICA & SPETTACOLI – Se sei un fotografo naturalista hai due sogni nel cassetto; pubblicare le tue foto su National Geographic e vincere il Veolia, il concorso fotografico organizzato dal Museo di Storia Naturale di Londra e dal BBC wildlife magazine. Il concorso, giunto alla 47esima edizione, premia la miglior foto in assoluto e la miglior foto di un giovane fotografo (età massima 17 anni). A differenza di molti concorsi il Veolia è aperto a tutti, professionisti e amatori. In palio soldi e una carriera (quasi) garantita.

Ecco A marvel of ants, foto del vincitore assoluto dell’edizione 2010, il 23enne ungherese Bence Maté

La foto è stata scattata nella foresta pluviale del Costarica con una reflex digitale Nikon D700 e una lente macro 105 mm e l’utilizzo di un flash. Matè ha scattato con un tempo di 1/200 secondi con un’apertura del diaframma di f10, con un valore ISO di 640.

A trionfare tra i più giovani è stato l’inglese Fergus Gill con The frozen moment

Gill, in una giornata scozzese piuttosto fredda (il termometro segnava -17°), ha immortalato il soggetto nel suo giardino usando una Nikon D300 e un teleobiettivo 500mm, aiutandosi con un monopiede per sostenere la macchina fotografica. Un’attrezzatura niente male per un fotografo così giovane ma anche coraggioso e paziente, che in fondo è il segreto di un fotografo naturalista.

Il Veolia premia anche altre categorie; Animali nel loro ambiente, Comportamento, Acqua, Ritratti, Piante e Funghi, Animali in città, Natura in bianco e nero, Visioni creative, Luoghi selvaggi. Sono previsti inoltre 3  premi speciali; per il miglior fotogiornalista, per per il portfolio One Earth Award, dedicato alla sostenibilità e alla speranza di un futuro migliore e infine il Gerald Durrell Award dedicato alle specie a rischio di estinzione.

La mostra con tutti i vincitori e i finalisti (runner-up) sarà esposta nelle sale del museo londinese fino all’11 marzo; il prezzo d’ingresso non è banale (9 sterline)  ma ne vale davvero la pena. Ecco una galleria delle foto che più mi hanno convinto durante la visita.

Maurizio Biancarelli – A wild wonder of Europe
Olivier Puccia – Sunset moment
Tony Wu – The big four
Jochen Schlenker – Sharp reflection
Brian skerry – (One Eart Award, HR) – Tears of blood

Per vedere tutte le foto, ecco il link al sito NHM. Per partecipare al concorso di quest’anno ecco dove trovare  il modulo di registrazione. C’è tempo fino al 18 marzo 2011.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: