mercoledì, Dicembre 19, 2018
COSTUME E SOCIETÀ

La prova scientifica che lo sbadiglio è contagioso

COSTUME E SOCIETÀ – Immaginate di dover passare un anno ad analizzare quattrocento coppie di fidanzati, conoscenti, amici, colleghi, parenti, insomma con qualche legame, mentre… sbadigliano. Roba da distorsione mandibolare, ma è proprio quello che hanno fatto due ricercatori italiani, Ivan Norscia ed Elisabetta Palagi (rispettivamente dell’Università di Pisa e dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Cnr di Roma), pubblicando lo studio su PlosONE.

L’obiettivo è stato quello di fornire la prima evidenza etologica di un fatto sperimentato da tutti: che lo sbadiglio è contagioso, soprattutto se c’è un legame empatico con lo “sbadigliante”. I due hanno esaminato oltre un centinaio di adulti di varia nazionalità nei contesti più disparati: durante i pasti, sul treno, al lavoro, etc., tra l’Italia e il Madagascar.

L’analisi statistica si è basata su modelli lineari misti, rivelando che è ininfluente il contesto sociale, l’età, la nazionalità o il genere. Se sentiamo o vediamo uno sbadiglio (anche questo è indifferente) imitiamo l’azione se sentiamo la persona in qualche modo a noi vicina, se nutriamo cioè qualche legame affettivo. Non solo: il contagio avviene ed è più veloce soprattutto tra coppie e familiari e diminuisce pian piano tra amici, conoscenti e sconosciuti che ci stanno simpatici.

A favore delle ipotesi dello studio, sostenuto anche dal Giardino zoologico di Pistoia, dal Parco zoo Falconara (An) e dal Parco zoo Punta Verde di Lignano Sabbiadoro (Ud), ci sono anche dati neurobiologici. “Esistono studi che mostrano come le zone del cervello che si attivano durante la percezione di uno sbadiglio altrui sono in parte sovrapposte a quelle legate alla sfera emotiva”, precisa Elisabetta Visalberghi. Quindi se il vostro interlocutore trattiene a stento gli sbadigli, delle due una:  siete incredibilmente noiosi o estremamente simpatici.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: