mercoledì, Dicembre 19, 2018
IL PARCO DELLE BUFALE

“Per favore, prima di parlare s’informi”

Il Quotidiano di Alessandria ha ripreso pari pari un comunicato in cui il Comitato Italiano per il Rilancio Nucleare impartisce al Ministro per l’ambiente una lezione sulla forza di gravità.

Nel rispettare la decisione della maggioranza degli elettori, il prof. Corrado Clini sembra aver deluso le speranze di Rilancio suscitate dalla sua appartenenza all’Istituto pro-nucleare Bruno Leoni. La sua richiesta di più ricerca per migliorare le prestazioni delle celle fotovoltaiche ha suscitato invece il sarcasmo del Cirn come si evince dai toni battaglieschi:

Ministro Clini, per favore, prima di parlare s’informi

Il Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare (Cirn) si dichiara disponibile a dare al ministro per l’Ambiente Corrado Clini, probabilmente circondato da incompetenti ancorché ben retribuiti consiglieri, ripetizioni gratuite sulle fonti da intemperie, cosiddette rinnovabili…

Oltre che dal giornalista ing. Giorgio Prinzi, il CIRN è formato da imprecisati

scienziati e fisici, gente che ha studiato, studia e studierà per tutta la vita questi temi

mica impreparata come il ministro di cui denuncia

la perla sul fotovoltaico, da Nobel dell’incompetenza.

Perciò

Al disinformato ministro il CIRN si permette sommessamente di far sapere che il limite della resa di picco … del 12% per le celle al silicio… non è un limite dell’attuale tecnologia; è un limite e basta. La sola speranza di superarlo è come quella che, finanziando la ricerca, si possa modificare la legge di gravità e, magari, ottenere il risultato di librarsi in volo cabrato gettandosi da una finestra.

Lo scienziato e fisico e prof. Riccardo Reitano, che ha studiato, studia ecc. pure lui, ci ha scritto:

Posso quindi comunicarvi che a nostra insaputa qualcuno è riuscito a cambiare la legge di gravità già da diversi anni…

La custode del Parco sottoscrive e ringrazia mazzetta per la segnalazione.

***

Foto: apparecchio del 1903 per “librarsi in volo cabrato” anche non “gettandosi da una finestra” John T. Daniels, CC

3 Commenti

  1. Da quel che sapevo, il limite teorico si aggira intorno al 30% e ci dovrebbero essere valide ragioni teoriche per cui non si possa andare oltre (per il silicio).
    (vedi http://www.lescienze.it – no. Luglio 2011)

    In ogni caso e’ quantomeno certo che l’informazione sulle fonti energetiche sia spesso piu’ “politica” che scientifica… il che e’ un male.

    Forse questo sito potrebbe promuovere una discussione che sia meno “politica” e piu’ scientifica… non farebbe del male a nessuno vedere esposte le ragioni di un po’ tutti i punti di vista e delle ricerche in corso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: