AMBIENTECOSTUME E SOCIETÀSPORT

Speciale Londra 2012

SPORT – La notizia circola da qualche giorno anche in Italia: chi assisterà alla cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Londra si troverà catapultato in un paesaggio bucolico che richiama la tradizionale campagna inglese, composta da prati, campi e riviere, coltivatori in carne e ossa e un bel po’ di animali (per la precisione 3 mucche, 70 pecore, 12 cavalli, 10 polli, 2 capre, 10 anatre, 9 oche e 3 cani da pastore).

Danny Boyle, direttore artistico dello spettacolo, ha spiegato che Le isole delle meraviglie (titolo della cerimonia), racconterà la storia di una terra verde e piacevole, rinata dopo aver sconfitto l’inquinamento, come è successo alla zona industriale di Londra, dove il 27 luglio si apriranno ufficialmente i Giochi.

Le prossime Olimpiadi iniziano quindi con un forte messaggio legato alla sostenibilità ambientale che, al di là degli effetti speciali della cerimonia, si concretizzerà nel programma Towards a one Planet 2012, che prevede una serie di iniziative per ridurre l’impatto ambientale delle Olimpiadi 2012. Dalla gestione dei rifiuti al risparmio energetico, dalla mobilità passando per l’attenzione al cibo fino al recupero di aree urbane degradate. Un esempio di green event che seguiremo nelle prossime settimane con approfondimenti e curiosità su quelli che gli inglesi definiscono già Sustainable Games.

Crediti immagine: Cmglee

2 Commenti

  1. Chissà perché, in tema di “entertainment”, i paesi anglosassoni sono sempre un passo avanti a noi (U.K. e U.S.A. particolarmente)…
    Vi immaginate, in Italia, dare in mano la gestione di un simile evento ad un regista che, tra gli altri film, ha diretto “28 giorni dopo”, “Transpotting” e “Sunshine”…?
    Io no!
    Catto-bacchettoni e moralisti quali siamo, mafffigurarsi!
    E’ curioso poi notare come ci sia una sorta di correlazione inversa (moh, mi girava per al testa un “perversa”) tra il moralismo e l’immoralità…
    Mi spiego meglio, credo che, come gli italiani medi “a predicare bene e razzolare male” nessuno ci batta.
    Triste primato, non trovate?
    Bye,
    Davide.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: