AMBIENTEINFOGRAFICHE

Lo spreco dell’acqua

AMBIENTE – Entro il 2050 non ci sarà abbastanza cibo per sfamare i nove miliardi di popolazione previsti. La causa? La carenza di acqua. Secondo le recenti stime la domanda di cibo e fibre crescerà del 70% con un impatto insostenibile per l’oro blu.
A lanciare l’allarme è lo Stockholm International Water Institute (SIWI), che denuncia anche lo spreco enorme di acqua. Oltre un quarto di tutta l’acqua che consumiamo al mondo serve a produrre un miliardo di tonnellate di cibo che vengono poi buttate.
Se analizziamo i consumi attuali di acqua, vediamo che il 70% dell’oro blu viene impiegato in agricoltura, il 20% dall’industria e il 10% per uso domestico. E le richieste possono essere molto differenti tra loro, per esempio la produzione di carne richiede circa 8-10 volte più acqua rispetto a quella di cereali. Un bambino che nasce nei paesi industrializzati consuma da 30 a 50 volte più acqua rispetto a un coetaneo che abita in un Paese in via di sviluppo.
Per il 2025 nei Paesi in via di sviluppo si prevede un aumento del 50% dei consumi di acqua e in quelli industrializzati una crescita del 18%. La conseguenza immediata sarà che nel 2030 il 47% della popolazione mondiale vivrà in aree con problemi di scarsità d’acqua. Inoltre dare da mangiare a tutti nel 2050 potrebbe richiedere il 50% in più di acqua rispetto a quella necessaria attualmente.
Le soluzioni? Ridurre gli sprechi sia di acqua, sia di cibo e pensare a cambiare le nostre abitudini alimentari.

Crediti immagine: Laura Pulici

8 Commenti

  1. Queste analisi sono errate, mi ricordo una famosa teoria sviluppata negli anni 70 in cui si dimostrava che le risorse della terra si sarebbero esaurite nei primi anni del 2000. Questo perchè non si può prevedere e valutare la crescita e le scoperte tecnologiche. Quest’analisi fa una previsione solo se il nostro livello tecnologico e la nostra società rimangono una costante, sappiamo tutti che si fanno ogni giorno scoperte nuove e imprevedibili

  2. Certo, e allora continuiamo pure a sprecare acqua nella ferma convinzione che lo sviluppo tecnologico vincerà su tutto anche sugli equilibri naturali!!! perfetto l’uomo contro il mondo, eterna lotta no Ylian?!?!? ma forse potremmo unire le cose, meno sprechi più ottimizzazione! basta con questo egoismo. troppo facile davvero.

  3. Certo caro Ylian e allora culliamoci sul mito della tecnologia che risolverà tutti nostri problemi, il progeresso scientifico verso l’infinito e oltre. L’etrna supremazia dell’uomo che tutto può. Ma un po’ di rispetto per la Natura e i suoi processi no!? Un compremesso sano, una via di mezzo, un’ottimizzazione delle risorse attraverso la tecnologia e una loro salvaguardia attraverso il nostro essere civile. E che bella soluzione sarebbe, e decisemente molto meno utopica, se ci fosse meno egoismo nell’uomo. A partire da te Ylian. troppo comoda la tua risposta, davvero.

  4. […] AMBIENTE – Entro il 2050 non ci sarà abbastanza cibo per sfamare i nove miliardi di popolazione previsti. La causa? La carenza di acqua. Secondo le recenti stime la domanda di cibo e fibre crescerà del 70% con un impatto insostenibile per l’oro blu. A lanciare l’allarme è lo Stockholm International Water Institute (SIWI), che denuncia anche lo spreco enorme di acqua. Oltre un quarto di tutta l’acqua che consumiamo al mondo serve a produrre un miliardo di tonnellate di cibo che vengono poi buttate. Se analizziamo i consumi attuali di acqua, vediamo che il 70% dell’oro blu viene impiegato in agricoltura, il 20% dall’industria e il 10% per uso domestico. E le richieste possono essere molto differenti tra loro, per esempio la produzione di carne richiede circa 8-10 volte più acqua rispetto a quella di cereali. Un bambino che nasce nei paesi industrializzati consuma da 30 a 50 volte più acqua rispetto a un coetaneo che abita in un Paese in via di sviluppo. Per il 2025 nei Paesi in via di sviluppo si prevede un aumento del 50% dei consumi di acqua e in quelli industrializzati una crescita del 18%. La conseguenza immediata sarà che nel 2030 il 47% della popolazione mondiale vivrà in aree con problemi di scarsità d’acqua. Inoltre dare da mangiare a tutti nel 2050 potrebbe richiedere il 50% in più di acqua rispetto a quella necessaria attualmente. Le soluzioni? Ridurre gli sprechi sia di acqua, sia di cibo e pensare a cambiare le nostre abitudini alimentari. (http://oggiscienza.wordpress.com/2012/10/01/lo-spreco-dellacqua/) […]

  5. Buongiorno Eleonora, ho letto con molto interesse il tuo articolo…. beh in quanto AngoloGreen non potevo fare diversamente! E’ un argomento che mi sta molto a cuore, perchè il valore del del rispetto dell’altro (gli altri uomini) e della Natura che ci ha donato questa risorsa “finita” che occorre preservare, comunicare e condividere. Ho trattato anch’io questo tema in due articoli pubblicati sul mio blog. Se hai tempo, passa a trovarmi, trovi i post a questi link:
    http://angologreen.wordpress.com/2014/03/21/22-marzo-2014-giornata-mondiale-dellacqua/
    http://angologreen.wordpress.com/2013/10/10/riflessioni-sul-valore-dellacqua/

    Buona giornata e complimenti per i contenuti che tratti!
    Patty
    https://angologreen.wordpress.com

    1. Ops, per errore prima ti ho inviato un messaggio incompleto, ecco la “bella copia”! Ciao!

      Buongiorno Eleonora, ho letto con molto interesse il tuo articolo…. beh in quanto AngoloGreen non potevo fare diversamente! E’ un argomento che mi sta molto a cuore, perchè il rispetto dell’altro (gli altri uomini) e della Natura che ci ha donato questa risorsa “finita”, è un valore prezioso che occorre preservare, comunicare e condividere. Così ho dedicato a questo tema due articoli pubblicati sul mio blog…se hai tempo, passa a trovarmi, trovi i post ai seguenti link:
      http://angologreen.wordpress.com/2014/03/21/22-marzo-2014-giornata-mondiale-dellacqua/
      http://angologreen.wordpress.com/2013/10/10/riflessioni-sul-valore-dellacqua/

      Buona giornata e complimenti per i contenuti che tratti!
      Patty

      https://angologreen.wordpress.com

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: