AMBIENTEINFOGRAFICHE

Il verde in città

verde urbano istat copia

CRONACA – Un “monolocale di verde” a testa. Sono, infatti, poco più di 30 i metri quadri di verde urbano che ognuno di noi ha a disposizione. A fare i calcoli è l’ultimo focus dell’Istat (su dati 2011) che fa il punto su parchi e giardini presenti nel capoluoghi di provincia.
Nel complesso il verde urbano rappresenta il 2,7% del territorio dei comuni capoluogo e ammonta a più di 550 milioni di mq. La disponibilità di verde è più alta nelle città del Nord-est con 45,4 mq per abitante e nel Mezzogiorno con 37,1 mq, mentre è più bassa nel centro Italia e nel Nord-Ovest, con rispettivamente 23 e 24,3 mq per persona.
Se nel 15% dei capoluoghi il verde urbano è pari o superiore ai 50 mq per abitante, nel 17,7% non raggiunge la soglia dei 9 mq pro capite, soprattutto nelle Isole.
In totale, in Italia, sono 43 i capoluoghi che presentano un “profilo verde”: 19 città hanno un’elevata dotazione delle superfici destinate a verde urbano, 11 presentano incidenze superiori alla media delle aree naturali protette, altre 11 delle superfici destinate a uso agricolo e infine 2 città hanno tutte e tre le caratteristiche considerate: Matera e Lodi.
Ma 30 mq di verde sono sufficienti? Per il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini, non bastano. “Bisogna fare di più – afferma – per dare ai cittadini un ambiente migliore, più bello e più salubre.” E sottolinea l’importanza delle nuova legge sullo sviluppo degli spazi verdi (legge 10/2013) che impegna i sindaci delle grandi città a potenziare gli spazi urbani dedicati al verde pubblico.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: