mercoledì, Dicembre 19, 2018
CRONACA

Quando sei tra le scimmie fai come le scimmie

Chlorocebus_pygerythrusCRONACA – La tendenza ad adottare i comportamenti degli altri quando siamo in “visita” presso una cultura differente sembrerebbe non essere una prerogativa umana.

Lo mostra uno studio pubblicato su Science e realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Università di St Andrews (Regno Unito).

Alcuni studi in laboratorio avevano già in passato mostrato un legame tra la tendenza a conformarsi e l’apprendimento, ma, fino ad ora, erano state fatte poche osservazioni sugli animali selvatici.

Lo studio è stato condotto, nell’ambito del Inkawu Vervet Project, osservando il comportamento di 109 primati selvatici (Chlorocebus pygerythrus) che vivono nella riserva di caccia privata di Mawana, in Sud Africa.

Sono stati selezionati due gruppi di scimmie ai quali i ricercatori davano del mais colorato di rosa e del mais colorato di blu. In un gruppo il mais blu aveva un cattivo sapore e ben presto i primati imparavano a prendere solo mais rosa, viceversa nell’altro gruppo il mais con un cattivo sapore era quello rosa e le scimmie imparavano a mangiare quello blu.

Una volta nati i piccoli, venivano date ai due gruppi scatole di mais sia rosa che blu, nessuno dei due con un cattivo sapore: in questo caso si è visto che gli adulti ricordavano le esperienze precedenti e continuavano a mangiare solo un tipo di mais e che quasi tutti i piccoli copiavano gli altri individui, mangiando solo il mais preferito dal gruppo.

A stupire la Dottoressa Erica van de Waal e il Professor Andrew Whiten, a capo dell’esperimento, non è stata tanto questa tendenza dei piccoli ad adattarsi ai comportamenti sociali del loro gruppo di appartenenza quanto la disponibilità dei maschi adulti di adottare rapidamente la preferenza di un nuovo gruppo sociale.

Quando i maschi hanno cominciato a migrare da un gruppo all’altro, i ricercatori hanno infatti osservato che nove su dieci sono immediatamente passati al tipo di mais a cui non erano abituati, adattandosi alle abitudini del nuovo gruppo.

Se a prima vista può sembrare un comportamento strano risulta invece perfettamente assennato se si pensa che in natura la conoscenza degli individui nel loro ambiente rappresenta la migliore guida per i comportamenti da tenere.

Sembra non esserci molto da fare per il nostro conformismo: quando sei a Roma…

Crediti immagine: Xlandfair, Wikimedia Commons

Livia Marin
Dopo la laurea in fisica presso lʼUniversità di Trieste ho ottenuto il Master in Comunicazione della Scienza della SISSA. Sono direttrice responsabile di OggiScienza dal 2014 e, oltre al giornalismo, mi occupo di editoria scolastica.

1 Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: